Vede i carabinieri e schiaccia il piede sull'acceleratore: nascondeva droga, arrestato

Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo è stato recluso nel carcere di Ravenna a disposizione dell’autorità giudiziaria

Si spalancano le porte del carcere di Ravenna per uno spacciatore tunisino di 41 anni. L'extracomunitario è stato arrestato venerdì pomeriggio nel corso di un servizio antidroga svolto dai Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, al comando del tenente Antonio Amato. I militari dell’Arma, mentre si trovavano lungo la via Emilia, hanno notato transitare a forte velocità un’auto di grossa cilindrata. A quel punto è iniziato un inseguimento conclusosi rapidamente.

Il conducente, alla vista del personale in divisa, si è mostrato particolarmente agitato. Insospettitisi dall’atteggiamento, ed appurato anche dei suoi precedenti per droga, i carabinieri hanno effettuato una perquisizione, rinvenendo nascosto sotto al sedile una busta di plastica che conteneva 5 involucri contenenti circa 100 grammi di eroina. Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo è stato recluso nel carcere di Ravenna a disposizione dell’autorità giudiziaria.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Schianto all'incrocio tra un'auto e un bus con a bordo i passeggeri

  • Colpiti da un'auto mentre vanno in bici: due ciclisti in ospedale

  • Staff a contatto con un soggetto a rischio Coronavirus: il sushi chiude

  • Pulizie accurate e addio buffet: per hotel e camping "questo sarà un anno da dimenticare in fretta"

  • La dura scelta controcorrente del barista: "Il bar è la mia vita, ma riaprire vorrebbe dire fallire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento