menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendeva cibo e bevande senza autorizzazioni: la Municipale chiude l'attività e stacca una maxi multa

In concomitanza con le prossime festività natalizie e di Capodanno, la Polizia Municipale di Ravenna ha intensificato i controlli a tutela del consumatore

In concomitanza con le prossime festività natalizie e di Capodanno, la Polizia Municipale di Ravenna ha intensificato i controlli a tutela del consumatore. In particolare i controlli hanno interessato tutte quelle forme di “ristorazione” che si celano dietro ad attività principali, quali ad esempio quelle di associazionismo, sportivo e ricreativo in cui si sarebbero verificati anche casi di “home cooking”. I controlli sono tesi a garantire il rispetto non solo delle norme igienico sanitarie, importantissime nel momento in cui si ha una manipolazione e somministrazione di alimenti e bevande, ma anche al contrasto del lavoro in nero.

Nei giorni scorsi, a tal proposito è stata accertata e sanzionata un'attività di somministrazione di alimenti e bevande per la quale non era stata inoltrata la prescritta Scia al competente ufficio comunale (sanzione da 1.032 euro) e operante in assenza di autorizzazione igienico sanitaria rilasciata dall’Ausl (3.000 euro). A seguito dell’accertamento è stato avviato l’iter con i competenti uffici comunali che hanno portato all’emissione della cessazione immeditata dell'attività. La Polizia Municipale di Ravenna, nel garantire che i controlli proseguiranno, per evitare “brutte sorprese" raccomanda di scegliere sempre strutture qualificate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento