8 marzo, in netto calo i venditori abusivi di fiori a Cervia

Il fenomeno quest'anno è stato molto meno invasivo rispetto al passato con un numero estremamente inferiore di venditori abusivi

In occasione della Festa della Donna, la Polizia municipale, oltre che alle attività ordinarie e al mercato commerciale, ha posto particolare attenzione fin dal mattino ai venditori abusivi di fiori. Il fenomeno quest'anno è stato molto meno invasivo rispetto al passato con un numero estremamente inferiore di venditori abusivi. Sono stati recuperati circa 100 mazzi, mentre nel 2014 erano quasi 900. "Sono piccoli segnali ma importanti - ha dichiarato l’assessore Gianni Grandu - che evidenziano come il lavoro continuo svolto dalla nostra Polizia municipale abbia in questo tempo dato risultati, anche come forma di deterrente all’abusivismo commerciale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento