menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendono stabilimento sequestrato per risarcimento, condannato avvocato

E' l'accusa che è costata la condanna a otto mesi di carcere a un avvocato del foro di Ravenna, R.C, 47 anni, originaria, di Cesena.

Avere fatto da regista e organizzatrice della cessione delle quote di uno stabilimento balneare già sequestrato per consentire il risarcimento di un incidente stradale nel quale erano morti marito e moglie ed erano rimaste gravemente ferite le loro due figlie piccole. E' l'accusa che è costata la condanna a otto mesi di carcere a un avvocato del foro di Ravenna, R.C, 47 anni, originaria, di Cesena.

Condannati per lo stesso reato (mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice) anche un muratore bulgaro di 57 anni, domiciliato a Cesena e acquirente dell'immobile (per lui quattro mesi e mezzo) ed E.G, cervese di 92 anni, socio accomandante del Bagno sequestrato. Alle parti civili (avv.Federica Fantuzzi di Trieste) il giudice monocratico Francesca Zavaglia ha concesso 21 mila euro di provvisionali.

La vicenda si era innescata il 10 maggio del 2008 quando a Lido di Classe, nel ravennate, erano morti sul colpo due coniugi di Bologna, Stefano Gramellini (39 anni, consulente) e Francesca Casadio (37, farmacista). Le figlie di tre e cinque anni si erano salvate dopo un lungo ricovero. A provocare l'incidente, secondo la Polstrada, il 43/enne cervese Giuseppe Giunchi, legale rappresentante dello stabilimento balneare.

Giunchi, al volante con un tasso di alcol due volte e mezzosuperiore a limite e che aveva saltato una precedenza, era morto nel novembre 2009, prima del processo per omicidio colposo. Intanto la parte lesa con l'avv. Paola Carpi aveva già ottenuto il sequestro conservativo dello stabilimento balneare datato 5 giugno 2008 per un totale di 4 milioni e 400 mila euro. Ma le quote, secondo quanto appurato dalla Procura,  il 13 giugno erano passate al bulgaro per 825 mila euro senza troppo garanzie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento