rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Bagnacavallo

Venne uccisa esattamente due anni fa, lumini rossi alle finestre per ricordare Elisa

Gli amici non dimenticano e in una sera nebbiosa hanno voluto illuminare la notte con lumini rossi per ricordare la morte di Elisa

Gli amici non dimenticano e in una sera nebbiosa hanno voluto illuminare la notte con lumini rossi per ricordare la morte di Elisa Bravi, trentenne uccisa dal marito nella notte tra il 18 e 19 dicembre del 2019. Per l'omicidio a Glorie di Bagnacavallo il marito è stato già condannato a 24 anni di carcere lo scorso luglio in primo grado presso il Tribunale di Ravenna. In occasione dei due anni esatti dall'efferato omicidio, è stata organizzata una mobilitazione da parte del gruppo facebook "Una panchina per Elisa". Dal gruppo Facebook è infatti partita la richiesta che venissero accese "luci per Elisa" alle finestre e nel gruppo Facebook sono state pubblicate oltre 50 foto di lumi rossi per lei. Domenica mattina sono stati distribuiti cuori in vari luoghi di Ravenna e nel forese con la scritta "Elisa è amore", come dicono le sue bimbe, e per non dimenticare. Spiegano dal gruppo Facebook: "Stiamo facendo tutto questo da 2 anni a questa parte perché Elisa continui a vivere, per la sua famiglia e per Rebecca e Beatrice che ci affiancano in ogni nostra iniziativa che ricordi la loro mamma e tutte le vittime di femminicidio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venne uccisa esattamente due anni fa, lumini rossi alle finestre per ricordare Elisa

RavennaToday è in caricamento