Cronaca

'Verde Azzurro' porta in città quattromila partecipanti per 600 competizioni

È stata l’edizione più “green” di sempre la 28esima di Verde Azzurro, la manifestazione nazionale di Aics - Associazione Italiana Cultura Sport

È stata l’edizione più “green” di sempre la 28esima di Verde Azzurro, la manifestazione nazionale di Aics - Associazione Italiana Cultura Sport - che si è svolta a Cervia dal 6 all’8 settembre. La tre giorni di sport per tutti è stata inaugurata venerdì scorso da “Rifiuthlon”, una speciale maratona di raccolta rifiuti ideata da Aics, che ha visto decine di bambini, ragazzi e adulti “gareggiare” nella pineta di Cervia e contemporaneamente ripulirla da plastica, mozziconi di sigaretta ma anche rifiuti più ingombranti; al termine della mattinata sono state raccolte decine di sacchi di rifiuti. All’iniziativa erano presenti, tra gli altri, l’Assessore allo Sport del Comune di Cervia, Michela Brunelli; il Presidente Nazionale Aics , Bruno Molea che si è complimentato per la pineta molto pulita, e Andrea Nesi, Responsabile del Settore Ambiente Aics, che ha consegnato i premi a chi ha raccolto più rifiuti, ma anche a chi ha trovato quelli più particolari e “pericolosi” per l’ambiente.

La manifestazione è poi proseguita nelle strutture sportive cervesi con i Campionati Nazionali Aics in diverse discipline, che hanno portato in città 4mila partecipanti da tutta Italia tra atleti, staff tecnici e accompagnatori. In programma circa 600 competizioni, tutte ad ingresso gratuito, di atletica leggera, pallavolo, tennis e karate. Presenti a Cervia anche i dirigenti delle sedi internazionali di Aics provenienti da Paesi come Brasile, Camerun, Costa d’Avorio, Kazakistan, Russia e Ucraina, che hanno preso parte a momenti formativi e di confronto.

Nel weekend si sono svolti anche i momenti conclusivi di iniziative che hanno visto durante l’anno Aics al fianco di istituti scolastici in tutta Italia o del Coni, come “Pinocchio con la racchetta”, dedicato ai tennisti in erba (8-10 anni) al Centro “Ten” di Pinarella; mentre il Centro Sportivo “Liberazione” ha ospitato anche le finali nazionali di “Sport in comune”, il progetto Aics di avviamento all'attività sportiva dei bimbi tra i 6 e i 14 anni residenti nei piccoli Comuni, e che ha appena ottenuto il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Verde Azzurro' porta in città quattromila partecipanti per 600 competizioni

RavennaToday è in caricamento