rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Alfonsine

Via l'amianto dalla casa protetta "Attilio Boari" di Alfonsine: una nuova copertura green

L'intervento ha usufruito inoltre di un contributo regionale destinato a strutture socio-assistenziali e socio-sanitari, per un importo pari a 80mila euro ed un contributo della famiglia Marosi

Si sono conclusi a fine novembre i lavori di rifacimento della copertura e installazione dei pannelli fotovoltaici nella casa protetta “Attilio Boari” di Alfonsine. Il progetto prevedeva la rimozione e lo smaltimento della copertura in cemento-amianto e la realizzazione di un nuovo manto di copertura metallica, per una superficie di 1081 mq. L'intervento ha previsto l’installazione sulla nuova copertura di un impianto fotovoltaico, con potenza di picco pari a 15 kW, costituito da moduli fotovoltaici policristallini da 250 W. L'isolamento è stato ottenuto mediante l'installazione di pannelli in lana di roccia dello spessore di 10 cm.

I lavori sono stati affidati mediante procedura negoziata al Consorzio di imprese CEIR di Ravenna, per un importo effettivo di 160mila euro (Iva compresa), ed è stato realizzato dalle imprese associate Edil Service e Sigma Impianti di Ravenna. L'intervento ha usufruito inoltre di un contributo regionale destinato a strutture socio-assistenziali e socio-sanitari, per un importo pari a 80mila euro ed un contributo della famiglia Marosi, realizzato tramite l'alienazione di un immobile donato dal compianto Settimio Marosi.

“Con questo intervento di eliminazione eternit e di efficientamento energetico, si è completata una serie di importanti lavori di messa a norma e di ristrutturazione dell'edificio della casa protetta Boari - ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici Pietro Vardigli -, aventi come obiettivo il miglioramento della qualità della vita degli utenti e delle condizioni di utilizzo dell'edificio stesso. Tali interventi comprendono anche la messa a norma antincendio, la verniciatura esterna, la sostituzione dei pluviali, il risanamento delle pareti in calcestruzzo e dei lavori interni, per ulteriori 18mila euro”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via l'amianto dalla casa protetta "Attilio Boari" di Alfonsine: una nuova copertura green

RavennaToday è in caricamento