menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violento nubifragio nel lughese: diversi alberi crollati durante la tempesta

Annunciato dalla Protezione Civile, è arrivato il fronte temporalesco da nord, seminando lungo il suo percorso una scia di danni

Un'immensa nuvola nera che non prometteva nulla di buono. Annunciato dalla Protezione Civile, è arrivato il fronte temporalesco da nord, seminando lungo il suo percorso una scia di danni. Sabato pomeriggio il lughese, in particolare, è stato attraversato da un violento nubifragio con grandine e raffiche di vento. Il downburst, il fenomeno meteorologico consistente in una forte corrente discensionale che raggiunge la superficie, ha raggiunto una massima velocità di 91.2 km/h a Bizzuno.

Diversi gli alberi crollati sotto i colpi della tempesta. Intense le precipitazioni, con picchi di oltre 65 millimetri. Grandine anche lungo la valle del fiume Senio di medie dimensioni. Segnalati danni a Fusignano, Lugo, Massa Lombarda in spostamento verso Ravenna. Nelle prossime ore è previsto un sensibile miglioramento delle condizioni atmosferiche. Domenica il cielo sarà poco nuvoloso con addensamenti residui lungo la costa. Nel pomeriggio sviluppo di nubi cumuliformi ad evoluzione diurna sui rilievi. Le temperature minime saranno comprese tra 20/22 gradi, mentre le massime in aumento comprese tra i 28-29 gradi della costa e i 31/32 gradi della pianura emiliana.

I venti soffieranno deboli occidentali, a regime di brezza sulla costa. Il mare è atteso poco mosso. Nei prossimi giorni la presenza di un campo anticiclonico sul bacino del Mediterraneo manterrà condizioni di tempo stabile con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso e temperature in aumento con massime che potranno raggiungere i 36 gradi nella giornata di giovedì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento