menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sulle donne, furti, minacce: 45enne finisce in carcere

Il 45enne, che è risultato residente in provincia di Ravenna fino al 2012, dopo aver lasciato il territorio nazionale si è reso protagonista di episodi violenti

Mercoledì il personale della Squadra Mobile della Questura di Udine, in collaborazione con quello della Polizia di Frontiera di Fiumicino, ha dato esecuzione a un ordine per la carcerazione, disposto dalla locale Procura il 12 febbraio 2020, nei confronti del 45enne. L’uomo deve scontare una pena di 6 anni, 2 mesi e giorni 14 di reclusione, successiva a un cumulo pene, disposta a seguito delle sentenze dei Tribunali di Ravenna e Udine, per alcuni reati commessi fra il 2000 e il 2011. Il 45enne, che è risultato residente in provincia di Ravenna fino al 2012, dopo aver lasciato il territorio nazionale si è reso protagonista di episodi violenti, che lo hanno portato a numerose denunce per maltrattamenti nei confronti di famigliari, atti persecutori, simulazione di reato, ricettazione, furto aggravato, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente. 

In particolare l'uomo avrebbe posto in essere maltrattamenti nei confronti della convivente, con numerosi episodi di violenze fisiche che hanno reso necessario l’intervento degli organi di Polizia e cure sanitarie; atti persecutori nei confronti di una giovane, residente in provincia di Ravenna, che le hanno causato una grave forma di stress psicologico; furto aggravato di alcuni apparati elettronici, per un ingente valore, asportando i sistemi antitaccheggio, in un negozio appartenente a una nota catena di distribuzione; minacce e resistenza nei confronti della Polizia locale di Ravenna, a seguito di un controllo e di una serie di contestazioni che gli venivano addebitate; la guida senza patente di un veicolo di proprietà di un connazionale.

A seguito del provvedimento di condanna, le articolate indagini hanno permesso, lo scorso 16 febbraio, di rintracciarlo a Turda in Romania: qui è stato tratto in arresto in esito al Mandato di Arresto Europeo emesso dalla Procura di Udine. Ultimate le pratiche di rito è stato condotto presso il carcere di Carinola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento