menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il West Nile Virus miete un'altra vittima: deceduto un 85enne

Il virus West Nile può essere trasmesso all’uomo attraverso le punture di zanzare comuni appartenenti al genere Culex, presenti nelle nostre zone, che sono attive e pungono durante le ore serali e notturne

Il "West Nile Virus" miete un'altra vittima. Si tratta di un 85enne faentino, già malato da tempo e debilitato, deceduto domenica dopo un lungo ricovero. L'anziano, infatti, si era recato in ospedale a inizio settembre manifestando tutti i sintomi del West Nile: a quel punto era stato ricoverato e i test avevano confermato la positività al virus, la cui trasmissione è legata alla presenza del vettore costituito dalla zanzara del genere Culex. Inizialmente, con le cure del caso, l'uomo sembrava essersi ripreso: poi però ha iniziato a peggiorare, fino a quando domenica scorsa non è spirato. La notizia è riportata sull'edizione locale del Resto del Carlino in edicola giovedì.

L'Ausl Romagna ha diffuso alcune direttive per il contrasto del virus, che può essere trasmesso all’uomo attraverso le punture di zanzare comuni appartenenti al genere Culex, presenti nelle nostre zone, che sono attive e pungono, a differenza della zanzara tigre, durante le ore serali e notturne. L’infezione da virus West Nile nella maggior parte dei casi (oltre l’80%) non provoca alcun sintomo, ma in qualche raro caso può determinare patologie gravi (febbre alta con manifestazioni tipo encefalite o meningite).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento