menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visite sospette nella "tana" del pusher ai domiciliari: coppia in manette

L’uomo, 36enne, originario della Tunisia, era già agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna hanno tratto in arresto una coppia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze.

L’uomo, 36enne, originario della Tunisia, era già agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti. I Carabinieri della Stazione di Via Alberoni hanno monitorato l’appartamento del soggetto e tenuto d’occhio chi lo frequentava, individuando una donna sudamericana che, più volte al giorno, faceva visita allo spacciatore. Dopo aver assistito all’ennesimo ingresso della complice, hanno deciso di irrompere a casa del pusher sorprendendo la donna in possesso di 2,5 grammi di cocaina e l’uomo di 4 grammi della stessa sostanza, nonché rinvenendo un bilancino di precisione e materiale per il frazionamento e il confezionamento delle dosi.

In base a quanto accertato i militari hanno così dichiarato la coppia in stato di arresto. Al termine del processo direttissimo, con la convalida, il Giudice del Tribunale di Ravenna ha disposto per l’uomo il ripristino della misura domiciliare mentre per la donna, con la richiesta dei termini a difesa, ha fissato una nuova udienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento