Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

"We are Ravenna", un'enorme scritta umana in piazza per aiutare la piccola Almeda

Il gruppo Facebook "Sei di Ravenna se…" organizza domenica 4 maggio alle ore 16 in Piazza del Popolo "We are Ravenna - La scritta umana più grande della città", col patrocinio del Comune di Rave

Il gruppo Facebook “Sei di Ravenna se…” organizza domenica 4 maggio alle ore 16 in Piazza del Popolo “We are Ravenna – La scritta umana più grande della città”, col patrocinio del Comune di Ravenna, il Comitato Ravenna2019 e la collaborazione della Prefettura di Ravenna. Dopo tanti flash mob, per la prima volta a Ravenna un “social mob”: un grande evento nato attraverso il mondo virtuale di internet, ma con un fine concreto e nobile, quello sociale.

Un record, oltre 700 metri quadri di superficie, 60 metri di estensione e una marea di magliette gialle e rosse unite a formare la scritta “RAVENNA” nella suggestiva cornice di Piazza del Popolo per un unico obiettivo:  aiutare la piccola Almeda, bimba di 8 anni che ha subito un grave incidente stradale a Ravenna nel luglio 2013.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Asaps (Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale), ente ormai trasversale a tutte le forze dell’ordine. Asaps è partner del Ministero dell’Interno, collabora con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Comunità Europea e da 20 anni si batte per la sicurezza stradale.

Secondo i dati ufficiali Asaps, unici dati a riguardo, l’osservatorio nazionale denominato “Incidenti ai bambini” nel 2013 ha contato 52 piccole vittime: 29 trasportati, 18 pedoni, 4 ciclisti, 1 su ciclomotore. E da inizio 2014 ad oggi già 13 bimbi hanno perso la vita sulle strade. E purtroppo questo è un dato che si è dovuto da pochissimo aggiornare in seguito ai tristi fatti di cronaca degli ultimi giorni. Per noi un semplice numero da modificare in un file di word, per tanti vite spezzate ed esistenze sconvolte.

Gli incidenti stradali costano il 2% del Prodotto Interno Lordo e sono la prima causa di morte fra i giovani. Dal primo dopo guerra ad oggi oltre 500.000 morti e 14 milioni di feriti sulle strade: una seconda guerra mondiale che non ha mai avuto fine e che abbiamo continuato da soli. Almeda è stata più fortunata, Almeda ce l’ha fatta a non diventare un numero di quella triste statistica. Anche se il termine “fortunata” appare un paradosso. Già perché Almeda da quel luglio 2013 non è più uscita da un ospedale, non ha più potuto correre in spiaggia, non ha scartato i regali di natale e non ha aperto le uova di pasqua. Almeda di ospedali ne ha girati tanti e subito numerosi interventi chirurgici di cui ben 4 al cervello. Tutt’ora Almeda si trova ricoverata al S. Giorgio di Ferrara. Almeda necessita di costose cure ed assistenza continua e la sua famiglia attraversa un periodo di forte difficoltà economica.

L’evento è aperto a tutta la città: è sufficiente iscriversi sul gruppo Facebook “Sei di Ravenna se…” e scaricare il pass online per avere la precedenza nella formazione della scritta umana, oppure presentarsi direttamente in piazza del popolo entro le ore 16. We are Ravenna sarà trasmesso in diretta radiofonica su Radio Studio Delta e l’ intero ricavato ad offerta libera verrà devoluto alla piccola Almeda. Chiunque darà un piccolo contributo riceverà a ricordo della giornata il braccialetto solidale di “Sei di Ravenna se…”
Inoltre la Scuderia del Borgo, centro ippoterapico riconosciuto di Ravenna, offrirà un ciclo completo di terapia riabilitativa ad Almeda quando uscirà dall’ospedale.

In più per tutti le magliette ufficiali dell’evento e la merenda! All’evento di domenica seguirà un video che verrà liberamente diffuso in rete".

Per iscriversi e per tutte le informazioni: www.facebook.com/groups/seidiravennase/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"We are Ravenna", un'enorme scritta umana in piazza per aiutare la piccola Almeda

RavennaToday è in caricamento