rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Faenza

Weekend di controllo: pizzicati tre ubriachi e tre predoni "sospetti" in  giro di notte

Un equipaggio del nucleo operativo, in borghese a bordo di un'autovettura "civetta", ha seguito due individui che si aggiravano per la città apparentemente senza meta

Anche nell’ultimo week end i carabinieri hanno svolto controlli a tappeto in tutto il territorio faentino, nonostante il massiccio impiego di personale per la vigilanza ai seggi elettorali e per i servizi correlati. Le pattuglie dell’Arma hanno effettuato numerosi posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali vie di comunicazione sia urbane che periferiche, procedendo a diverse perquisizioni personali e veicolari. 
 
Complessivamente sono stati fermati e controllati 89 autovetture ed identificate 124 persone, inoltre non sono mancati gli alcool-test nei confronti degli automobilisti. Al termine del servizio sono stati conseguiti i seguenti risultati: un 23enne residente in provincia di Varese è stato denunciato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile per guida in stato di ebbrezza in quanto circa alle ore 06:30 di sabato, in corso Mazzini a Faenza, è stato sorpreso alla guida della propria auto con un tasso alcolemico risultato superiore di oltre tre volte il limite previsto dalla normativa vigente. Nei suoi confronti è scattato anche il ritiro della patente di guida. La stessa sorte è capitata ad un 49enne faentino alla guida di una Fiat Panda che è stato fermato sempre dalla radiomobile sabato notte, durante un posto di controllo in pieno centro a Faenza: per lui il tasso alcolemico è risultato di 0,98 grammi/litro.  Infine per un altro faentino di 29 anni alla guida di un fuoristrada “Mitsubishi”, lo scontrino dell’etilometro ha segnato un tasso di 1,20 grammi/litro.
 
Sabato pomeriggio, a Faenza, un equipaggio del nucleo operativo, in borghese a bordo di un’autovettura “civetta”, ha seguito due individui che si aggiravano per la città apparentemente senza meta, dopodichè hanno intimato l’alt per procedere alla loro identificazione.  Dal controllo è emerso che si trattava di due cugini di origine iraniana, un 41enne ed un 27enne, entrambi richiedenti asilo in Italia e domiciliati a Roma, insieme ad un 37enne loro connazionale, con passaporto tedesco. I tre, appena fermati hanno palesato un evidente nervosismo e soprattutto non hanno chiarito le ragioni della loro presenza a Faenza, pertanto i militari dell’arma li hanno portati in caserma per approfondire gli accertamenti. Dalla perquisizione della loro auto è spuntata una dose di hashish ma soprattutto è emerso dalla banca dati delle forze dell’ordine che si trattava di tre “predoni” recentemente denunciati in Toscana per una serie di furti commessi ai danni di esercizi commerciali, fra cui supermercati, farmacie e profumerie. La loro auto, già segnalata al terminale per vari furti commessi nel Nord Italia, è risultata sprovvista di copertura assicurativa pertanto oltre alla sanzione amministrativa il veicolo è stato sequestrato ed i tre sono stati segnalati al prefetto per detenzione di droga per uso personale.
 
Domenica notte, un 34enne faentino fermato alla guida della propria auto dai carabinieri di Brisighella durante un posto di controllo in via firenze, è stato trovato in possesso di circa 8 grammi di hashish per uso personale: anche per lui è scattato il sequestro dello stupefacente e la segnalazione amministrativa al prefetto di Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend di controllo: pizzicati tre ubriachi e tre predoni "sospetti" in  giro di notte

RavennaToday è in caricamento