Il giorno di Zac e Mattarella, l'amico: "Uniti dalla fede e dalle tragedie personali"

La fede cattolica e i grandi drammi dalla vita accomunano Zaccagnini e Mattarella. Per il professor Formigoni: "Zaccagnini è un grande esempio per l'attualità"

Una figura ancora straordinariamente attuale quella di Benigno Zaccagnini. A trent'anni dalla scomparsa, un Pala De Andrè gremito di persone ha reso omaggio a uno dei figli più meritevoli di Ravenna. Insieme al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che con Zaccagnini ha condiviso la fede cattolica ma anche un passato drammatico, l'intera città di Ravenna ha potuto ricongiungersi con una figura esemplare di politico e di uomo. Una persona che ha scelto più volte di sacrificarsi per il bene comune a dispetto dei propri successi e delle proprie ambizioni.

VIDEO - L'inno di Mameli cantato dai bambini di Ravenna

Il parere dello storico

Una figura esemplare e ancora di grande importanza nell'Italia di oggi, così lo ha ricordato anche il professor Guido Formigoni dell'Università Iulm che, nel giorno del Trentennale, è stato protagonista sul palco prima del presidente Mattarella. Al professor Formigoni abbiamo chiesto alcune impressioni sul discorso del Presidente della Repubblica:

"E' stato un discorso forte, soprattutto sul tema della credibilità. Mattarella ci ha restituito attraverso il ricordo di Zaccagnini l'idea di un politico credibile, in grado di rappresentare un Paese in grado di muovere energie e costruire grandi progetti. Mattarella ha utilizzato la memoria di Zaccagnini per dare un messaggio significativo anche per il presente".

Parlando dei valori più importanti trasmessi da Zaccagnini, il professor Formigoni sottolinea invece "l'idea che la politica sia un'impresa collettiva e non qualcosa in cui si cerca un successo personale. Lui (Zaccagnini, ndr) è un personaggio che si è saputo tirare indietro e che si è reso disponibile per lavorare insieme. Un messaggio che ancora oggi ha una sua attualità. E poi è vero, il contesto è cambiato, però rimane l'idea di una politica come impegno collettivo. una realtà fatta di persone legate assieme per un obiettivo, senza la ricerca del proprio successo.

Ravenna ricorda l'onesto Zac

Il ricordo dell'amico

Tra i presenti alla manifestazione non poteva mancare Aldo Preda, ex parlamentare e amico di Zaccagnini che ricorda il periodo in cui conobbe Zaccagnini, quando ne raccolse, in un certo senso, l'eredità.
"Ho conosciuto Zaccagnini grazie alla Giac, la Gioventù di Azione Cattolica, che veniva frequentata dai suoi figli. Si può dire che io ed Emilio Molducci ne raccogliemmo l'eredità con il nostro ruolo di presidenti diocesani".
Infatti lo stesso ruolo dirigenziale della gioventù cattolica ravennate che Benigno Zaccagnini aveva mantenuto dal 1938 al 1941, Molducci e Preda lo proseguirono rispettivamente dal 1959 al 1963 e dal 1963 al 1968, anticipando quello che fu in seguito un grande periodo di cambiamento e riforma per la Chiesa e le associazioni cristiane.

Anche Preda ha apprezzato le parole di Mattarella, sottolineando un aspetto nella vicinanza tra il Presidente della Repubblica e Zaccagnini: "entrambi sono stati accomunati dalle grandi tragedie personali". Infatti se Sergio Mattarella ha dovuto piangere il fratello Piersanti (ucciso la domenica mattina del 6 gennaio 1980, mentre stava per recarsi a messa con la famiglia), Benigno Zaccagnini dovette sostenere il peso politico e il dramma umano del delitto di Aldo Moro (nel 1978), oltre che alla morte del figlio Luca (nel 1969).

Dell'amico Zaccagnini, Preda ricorda anche il riferimento che l'anziano senatore della Dc, pochi giorni prima di morire, fece del Vangelo delle Beatitudini: un ricordo che ripescava dalle parole di don Casadio nel giorno del suo matrimonio, appena dopo la guerra. Cos'è il Vangelo delle Beatitudini? La ricerca della pace e il rifiuto di ogni tipo di violenza.

SPECIALE MATTARELLA A RAVENNA

Mattarella ricorda Zaccagnini rivolgendosi ai giovani: "Valori e ideali per evitare di inaridirsi"
Il giorno di Zac e Mattarella, l'amico: "Uniti dalla fede e dalle tragedie personali"
Zaccagnini, l'emozione della famiglia: "Quanti giovani per ricordare nostro padre"
Ravenna ricorda "l'onesto Zac": Un uomo di governo che lavorò per la città
VIDEO - Bagno di folla per Zaccagnini, Mattarella: "La politica non può essere disumana"
VIDEO - Mattarella a Ravenna per Zaccagnini: i bambini sul palco intonano l'Inno di Mameli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento