Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Zonizzazione acustica, Federalberghi Cervia protesta: "Troppo rumore consentito"

Federalberghi ha più volte proposto all'amministrazione di inserire la prima fascia turistica in classe 2, che prevede livelli di rumore più contenuti in termini di decibel.

Il consiglio direttivo di Federalberghi Cervia ha espresso all’unanimità la propria contrarietà alla decisione dell’amministrazione comunale sulla zonizzazione acustica, che prevede per le aree della prima fascia turistica, spiaggia inclusa, l’inserimento nella classe 4. “Tale decisione – spiega l’associazione - non tutela lo svolgimento delle attività turistiche, poiché la classe 4 consente livelli di rumore troppo alti, sia nella fascia diurna sia soprattutto in quella notturna, non compatibili con il soggiorno degli ospiti negli hotel e con le esigenze quotidiane dei residenti. Federalberghi ha più volte proposto all’amministrazione di inserire la prima fascia turistica in classe 2, che prevede livelli di rumore più contenuti in termini di decibel, ma tale proposta è rimasta inascoltata nonostante la sua piena adeguatezza alla realtà cervese. Ora, secondo la prassi amministrativa, il Comune ha concesso 60 giorni alle associazioni di categoria per inoltrare le osservazioni sulla delibera della zonizzazione. In questa situazione, il rischio è che tali osservazioni si limitino ad aspetti puramente formali e non sostanziali. Per questo motivo, il Consiglio Federalberghi preannuncia la richiesta al Sindaco di un’unica osservazione: rivedere la scelta dell’inserimento in classe 4 e optare per la classe 2. Sarebbe, questo, un segnale importante nel momento in cui località della costa sembrano puntare sull’apertura serale non-stop dell’arenile, favorendo un modello di turismo estremo che rischia di essere fuori da ogni controllo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zonizzazione acustica, Federalberghi Cervia protesta: "Troppo rumore consentito"

RavennaToday è in caricamento