menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Cervia il Congresso di Confcooperative Ravenna-Rimini per l’elezione dei nuovi organi

E' il primo dopo la fusione e si concluderà con l’elezione del consiglio territoriale, dell’organo di controllo, dei delegati alle assemblee regionali e nazionali e del nuovo presidente

"Costruttori di bene comune" è il messaggio che Confcooperative ha scelto per identificare il percorso congressuale che coinvolgerà anche l’Unione territoriale di Confcooperative Ravenna-Rimini il prossimo venerdì 21 febbraio. Il Congresso, che si svolgerà a partire dalle ore 9 all’Hotel Dante di Cervia (viale Milazzo, 81), è il primo dopo la fusione tra le due Unioni di Ravenna e Rimini e si concluderà con l’elezione del nuovo consiglio territoriale, dell’organo di controllo, dei delegati alle assemblee regionali e nazionali e del nuovo presidente di Confcooperative Ravenna-Rimini.

"La nostra è una realtà solida che in questo primo anno e mezzo di lavoro ha dimostrato di saper lavorare insieme e saper mettere a frutto le professionalità presenti al suo interno - dichiara Luca Bracci, presidente di Confcooperative Ravenna-Rimini - Siamo stati i primi in regione a decidere di unire le forze per garantire alle cooperative una rappresentanza più forte e possiamo dire che questa scelta è stata non solo lungimirante, ma anche proficua. Gli obiettivi che ci eravamo posti all’inizio sono stati realizzati, vale a dire una riorganizzazione interna per ottimizzare le risorse, una più alta specializzazione dei nostri funzionari e un centro servizi unico, tra i più qualificati del panorama nazionale, al servizio delle nostre associate".

L’evento si aprirà alle 9 con l’elezione del presidente dell’assemblea e gli adempimenti congressuali, cui seguirà la relazione del presidente uscente Luca Bracci. Successivamente sono in programma i saluti del sindaco di Ravenna e presidente della provincia Michele De Pascale e del sindaco di Rimini Andrea Gnassi. In chiusura della parte pubblica interverrà Elisabetta Gualmini, professoressa di Scienze Politiche all’Università di Bologna e Parlamentare Europea. Alle 11 prenderà il via la parte privata del Congresso con il dibattito assembleare e l’intervento del presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini. Al termine le elezioni dei nuovi organi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento