rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Economia

A metà aprile il rinnovo delle Rsu nel settore scolastico

Oltre 5.000 lavoratrici e lavoratori della scuola saranno chiamati alle urne, sul territorio della provincia di Ravenna, per il rinnovo delle Rsu il 17, 18 e 19 aprile.

Oltre 5.000 lavoratrici e lavoratori della scuola saranno chiamati alle urne, sul territorio della provincia di Ravenna, per il rinnovo delle Rsu il 17, 18 e 19 aprile. “Si sono conclusi il 13 marzo i termini per presentare le liste e la Flc Cgil di Ravenna schiera a sostegno dei lavoratori, un esercito di candidati - commenta la segretaria provinciale Flc Cgil di Ravenna, Marcella D’Angelo -. Le scuole sul nostro territorio sono 44 e abbiamo presentato una lista in ogni scuola, al Cnr, all’Isia, all’Enea e al Conservatorio. Un esercito pacifico di 179 candidati. Sono loro i protagonisti di questa sana competizione elettorale, che hanno scelto di mettersi in gioco con la Flc. Siamo orgogliosi di questo risultato frutto della coerenza, della sana lotta sindacale e della caparbietà: elementi che da sempre contraddistinguono la Flc. Siamo riusciti a smantellare pezzo per pezzo i punti più critici e irricevibili della “buona” scuola attraverso la costruzione del contratto collettivo nazionale del lavoro che non si rinnovava da 9 anni e su cui i lavoratori della conoscenza, consultati attraverso 47 assemblee sul territorio, si sono espressi a maggioranza, favorevolmente alla firma definitiva sullo stesso. Un contratto nel quale per  la prima volta viene riconosciuta l’importanza della scuola come “comunità educante di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni”. Il contratto valorizza il personale Ata, grande dimenticato nell’ultima legislatura, e riduce la forbice salariale tra le lavoratrici e i lavoratori e  ripristina a tutti gli effetti il ruolo della Rsu”. 

“L’azione sindacale della Flc Cgil si svolge su più fronti, intercettando le diverse esigenze del personale della scuola. Riguardo all’annosa questione dei docenti diplomati magistrale - per i quali le nostre rivendicazioni continuano - in solitaria abbiamo convocato due assemblee provinciali partecipatissime e abbiamo messo in condizione gli interessati a rapportarsi direttamente con i legali della Flc nazionale. “Ci aspettano settimane di intenso impegno in vista della prossime elezioni – conclude Marcella D’Angelo -, ci auguriamo pertanto che il dibattito sia costruttivo e corretto. Noi arriviamo a questo appuntamento forti dei risultati raggiunti e continueremo nella nostra azione quotidiana a favore dei lavoratori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A metà aprile il rinnovo delle Rsu nel settore scolastico

RavennaToday è in caricamento