A Sant'Agata il primo Postamat per i piccoli comuni

Nuova tappa del programma di Poste Italiane dedicato ai piccoli Comuni

Poste Italiane ha installato il primo sportello automatico Atm Postamat per i piccoli comuni della Romagna nell’ufficio postale di Sant’Agata sul Santerno, dove risiedono circa 2.900 abitanti. Disponibile sette giorni su sette e in funzione 24 ore su 24, l'installazione del postamat di Piazza Umberto I° si inserisce nel programma di “dieci impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’amministratore delegato, Matteo Del Fante, in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma. La vice sindaco di Sant’Agata sul Santerno, Lilia Borghi, presente all’attivazione dell’Atm insieme con il direttore della Filiale di Ravenna di Poste Italiane Gabriele Lanzidei, a nome di tutta l’amministrazione comunale, ha ringraziato "l'amministratore delegato di Poste Italiane Del Fante e il vice drettore generale Giuseppe Lasco, per aver mantenuto la promessa fatta lo scorso novembre in occasione dell’appuntamento dedicato ai piccoli comuni", ribadendo l’importanza di questo nuovo servizio per tutta la comunità locale e la sua gratitudine ai vertici di Poste Italiane. 

Potrebbe interessarti

  • Case popolari: tutte le informazioni utili per il Comune di Ravenna

  • Le 10 cose da fare prima della fine dell'estate

  • Viaggiare sicuri, ecco i trucchi per combattere il caldo in in auto

  • Pannelli fotovoltaici, tutti i vantaggi dell'energia solare

I più letti della settimana

  • Macabro ritrovamento nell'abitazione in centro: uomo trovato in un lago di sangue

  • Confermato il caso di dengue: scattate le misure straordinarie

  • La vedova di Vigor Bovolenta Federica Lisi riscopre l’amore: "Sono molto serena"

  • Perde il controllo dell'auto sulla Romea: famiglia in ospedale, gravissima la madre

  • Torna a tremare la terra: scossa di terremoto nel cuore dell'Adriatico

  • Meteo, graduale peggioramento: in arrivo temporali e temperature più fresche

Torna su
RavennaToday è in caricamento