rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Economia Faenza / Corso Giuseppe Mazzini, 92

All'Isia di Gaenza si parla di formazione dei designer in Italia

Giovedì all'Isia di Faenza Giuseppe Furlanis, Rodrigo Rodriguez e Luigi Bandini Buti presentano l'ultimo saggio della storica del design Anty Pansera: un ritratto dall'Unità ad oggi

Da sempre eccellenza nel settore del disegno industriale e dell'architettura, l'Italia vanta, tra le proprie scuole universitarie di formazione per i designer, gli ISIA, presenti in cinque città (Roma, Urbino, Firenze, Faenza, Pesaro) che rappresentano gli enti pubblici di formazione universitaria, nel campo del design, tra i più qualificati in Italia. Giovedì, alle ore 17.30, nell'aula magna della sede ISIA di Faenza (corso Mazzini, 93) Anty Pansera, storica del design, presenta il suo libro "La formazione del designer in Italia", edito da Marsilio (2015) con prefazione di Nando dalla Chiesa e postfazione di Giuseppe Furlanis.

Il volume rappresenta un'interessante indagine della storia della formazione nel settore dell'arte e del design in Italia dall'Unità ad oggi. Nel saggio Anty Pansera approfondisce il profilo degli ISIA, università uniche nel loro genere, analizzandone le notevoli specificità: la riconosciuta professionalità e la straordinaria competenza dei docenti, la capacità di precorrere i tempi e la loro riconoscibilità in tutto il mondo. Un tipo particolare di formazione che ha saputo mettere in relazione l'idea al fare, con una particolare attenzione riservata, da sempre, all'aspetto etico e responsabile della progettazione, attraverso insegnanti che sono professionisti attivi nel mondo del lavoro e scambi diretti con il territorio e le sue aziende.

"Il volume di Anty Pansera , già presidente dell'Isia di Faenza - spiega Giovanna Cassese, presidente Isia Faenza - è un contributo essenziale per riportare l'attenzione sulla formazione artistica italiana e specialmente su quella del design e sul modello virtuoso degli ISIA. In Italia si parla troppo poco di questo tema e deve aumentare la coscienza di quanto, invece, sia tema strategico anche per assicurare il primato del Made in Italy. La politica deve infatti, puntare molto di più sull'alta formazione artistica nonché salvaguardare e valorizzare le istituzioni più prestigiose e il modello italiano, grande patrimonio materiale e immateriale della nazione essenziale per l'innovazione, la ricerca e la produzione nel campo delle arti e del design".

Alla presentazione oltre ad Anty Pansera partecipano Giovanna Cassese, presidente dell'Isia Faenza; Giovanni Malpezzi, sindaco di Faenza; Giuseppe Furlanis, direttore dell'Isia di Firenze; Rodrigo Rodriguez, imprenditore, già presidente dell'Isia di Firenze; Luigi Bandini Buti, architetto ed esperto di design for all e Roberto Ossani, direttore dell'Isia di Faenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Isia di Gaenza si parla di formazione dei designer in Italia

RavennaToday è in caricamento