Assotabaccai lancia la petizione per un'equa remunerazione dei rivenditori di valori bollati

Un taglio operato unilateralmente dall'Agenzia delle Entrate dal primo giugno di quest'anno, e che si tramuterà per le imprese in un danno economico di circa 4 milioni e mezzo di euro ogni anno

Una petizione per bloccare il taglio della remunerazione percepita dai 33mila 200 tabaccai che offrono il servizio di riscossione telematica di valori bollati e altri generi di monopolio. Un taglio operato unilateralmente dall'Agenzia delle Entrate dal primo giugno di quest'anno, e che si tramuterà per le imprese in un danno economico di circa 4 milioni e mezzo di euro ogni anno. E' questo l'obiettivo di “Ferma la lunga mano del fisco”, la petizione di Assotabaccai per una remunerazione più equa dei rivenditori. E’ possibile sottoscrivere la petizione presso le sedi di Assotabaccai, le tabaccherie aderenti e online su change.org (all’indirizzo: https://chn.ge/1n5pMfQ).

"La riduzione del corrispettivo, infatti, infligge un colpo durissimo a migliaia di piccoli imprenditori che – nonostante la crisi - si impegnano ogni giorno ad offrire un servizio utile non solo ai consumatori, ma alla stessa Agenzia delle Entrate. Imprenditori che permettono una distribuzione efficiente e capillare su tutto il territorio nazionale dei valori bollati sostenendo per intero le spese di informatizzazione del servizio in cambio di margini ristrettissimi", illustrano  Giacomo Costantini, responsabile pubblici esercizi e tabaccherie, e Celso Montanari, presidente Assotabaccai.

"Si tratta inoltre di un taglio particolarmente ingrato: l’informatizzazione del servizio ha permesso all’Agenzia di risparmiare dal 2005 le spese di stampa e distribuzione delle marche da bollo oltre che di ridurre i fenomeni di contraffazione. Per questo, però, i rivenditori di generi di monopolio, non hanno goduto di alcun beneficio - concludono Costantini e Montanari -. Un’ingiustizia palese, che A2ssotabaccai vuole risolvere, intraprendendo tutte le azioni necessarie affinché si possa rimodulare il compenso percepito dai rivenditori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento