Autorità Portuale, annullata la sospensione dei vertici: "Ripartiamo con determinazione"

L'udienza davanti il Tribunale della Libertà si è svolta in contraddittorio fra il pubblico ministero Angela Scorza ed i difensori delle parti avvocati Sirotti e Cavallari del Foro di Bologna

Il Tribunale della Libertà di Bologna ha annullato lunedì la sospensione dei vertici dell’Autorità Portuale di Ravenna (del presidente, Daniele Rossi, del segretario generale, Paolo Ferrandino e del Direttore Tecnico, Fabio Maletti), disposta dal giudice per le indagini preliminari di Ravenna il 25 settembre scorso su richiesta della Procura di Ravenna.  La sospensione era stata disposta nell'ambito di una indagine condotta dalla Procura di Ravenna per inquinamento ambientale a seguito dell'affondamento di un relitto di nave abbandonato nel porto di Ravenna da molti anni. 

L'udienza davanti il Tribunale della Libertà si è svolta in contraddittorio fra il pubblico ministero Angela Scorza ed i difensori delle parti avvocati Sirotti e Cavallari del Foro di Bologna. Le motivazioni saranno pubblicate successivamente. "Avevo riposto grande fiducia nel Tribunale della Libertà e ne ho molto apprezzato l'analisi competente, professionale e tempestiva - commenta Rossi -. Ora ci apprestiamo a riprendere subito il lavoro interrotto con la determinazione e l'entusiasmo di sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

  • Il cuore batte all'impazzata, salvato dallo smartwatch: scoperta una tachicardia ventricolare

Torna su
RavennaToday è in caricamento