menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollette dell'acqua, la replica di Hera: "Dati inesatti. Nessuna penalità per le famiglie numerose"

La società che gestisce il servizio idrico risponde al Popolo della Famiglia: "Nel sistema tariffario istituito non c'è alcun intento penalizzante nei confronti delle famiglie numerose, semmai di favorirle"

Dopo l'accusa avanzata da Eugenio Dima del Popolo della Famiglia, secondo il quale "le tariffe per le famiglie della Provincia di Ravenna risultano le più alte di tutte le altre provincie gestiste da Hera in Emilia Romagna", arriva la replica del gruppo Hera, gestore del servizio idrico nel territorio ravennate.

"Corre l’obbligo di correggere quanto segnalato da 'Il popolo della famiglia' in ordine alle affermazioni sul costo della bolletta idrica per una famiglia di quattro persone - afferma la direzione di Hera - Per prima cosa il costo della bolletta idrica delle famiglie numerose è diminuito, a partire dal 2019, per l’introduzione della cosiddetta 'tariffa procapite', istituita da Arera per venire incontro a quei nuclei familiari che, per numerosità, hanno necessità di un maggior utilizzo di acqua; per questi nuclei infatti sono maggiori i quantitativi di acqua che vengono assoggettati a tariffa agevolata e base".

La società prosegue sostenendo che i volumi presi a riferimento dal Popolo della Famiglia "pari a 200 mc annui sono anch’essi non rappresentativi dei consumi effettivi di una famiglia di 4 persone che, nel territorio di Hera, si attestano in media a mc 143, che costituiscono di per se un quantitativo piuttosto elevato che dovrebbe essere oggetto di un consumo più attento".

"Infine, la tariffa di eccedenza di Ravenna indicata dal Comitato in euro 3,95 al mc. per consumi superiori a 180 mc, è relativa ad un nucleo di 3 componenti; per 4 componenti si applica invece a partire da 241 mc.; le tariffe di eccedenza sono state istituite dagli Enti preposti (Atersir ed Arera) con l’obiettivo di scoraggiare gli sprechi di acqua. Non vi è - conclude Hera - nel sistema tariffario istituito alcun intento penalizzante nei confronti delle famiglie numerose, semmai di favorirle. Infatti, ed in sintesi, una famiglia di 4 persone con consumi nella media, si vedrà recapitare una bolletta idrica con applicate esclusivamente le tariffe 'agevolata' e 'base' e, con specifico riferimento al territorio ravennate, con un importo in linea o anche più basso dei territori limitrofi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento