rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Economia Lugo

Bruno Checcoli è il nuovo presidente della Confesercenti di Lugo

L'elezione si è tenuta giovedì sera durante l'assemblea dell'Associazione di categoria presso la sala riunioni della sede lughese

Bruno Checcoli è stato eletto presidente comunale della Confesercenti di Lugo. L’elezione si è tenuta giovedì sera durante l’assemblea dell’associazione di categoria presso la sala riunioni della sede lughese. È stata inoltre eletta la nuova presidenza comunale, composta da 21 membri tutti operatori, imprenditori. Di questi, 8 ne fanno parte per la prima volta, provengono dai diversi comuni appartenenti all’Unione e rappresenteranno al meglio gli interessi degli  associati. Nella prima parte della serata, dopo la dettagliata relazione del Presidente uscente Giacomo Melandri, sono intervenuti il sindaco di Lugo Davide Ranalli, l’assessore Fabrizio Lolli, ha concluso la serata il direttore provinciale Confesercenti Roberto Lucchi.

La relazione ha esposto temi di grossa urgenza e le relative ricette di Confesercenti per arginare la crisi e ridare slancio al commercio locale ed ai mercati. Le ripercussioni della crisi sono documentate da alcuni dati che confermano il saldo negativo tra le imprese aperte e quelle cessate che ha raggiunto nel territorio della Bassa Romagna nel corso del 2016 -125. Altro dato molto negativo è che dal 2009 al 2016 sono diminuite di 188 le imprese commerciali  registrate  nel territorio della Bassa Romagna Serve, secondo il presidente uscente Melandri Giacomo, maggior attenzione per il mondo del commercio.

"Dobbiamo essere maggiormente ascoltati in base alla rappresentanza espressa - ha commentato -. Bisogna considerare le piccole e medie imprese commerciali e di servizi, sia nel centro che nelle frazioni, come fattori determinanti del capitale sociale territoriale. Secondo Melandri , bisogna rafforzare le politiche a favore delle piccole imprese e concludere la fase espansiva della grande distribuzione, di centri commerciali, diminuire la fiscalità e la tassazione sia locale che nazionale. Serve il supporto urgente delle banche locali che devono concedere anziché negare. Se vogliamo animare le piazze servono politiche di arredo urbano, politiche di animazione qualificate ed importanti, servono supporti ai commercianti e agli ambulanti per  professionalizzarli e renderli reattivi. Per far questo occorrono risorse che potrebbero essere ricavate dalla sburocratizzazione delle amministrazioni attraverso un riordino delle risorse umane, degli uffici e attraverso una unificazione dei procedimenti e delle procedure. Queste le principali richieste dell’associazione". Sulla stessa linea anche il neo eletto presidente Checcoli che si renderà disponibile a portare avanti le istanze dei vari associati alla Confesercenti con il massimo impegno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruno Checcoli è il nuovo presidente della Confesercenti di Lugo

RavennaToday è in caricamento