menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cercasi nuove start-up per l'incubatore della Darsena

Lo spazio coLABoRA, pre-incubatore della Darsena di Ravenna, accoglie per un anno quattro progetti d’impresa con l'obiettivo di far crescere imprese innovative

È stato pubblicato il nuovo bando startup "coLABoRA", finalizzato a raccogliere l’interesse e a selezionare i progetti imprenditoriali che avranno accesso gratuito agli spazi e ai servizi offerti da coLABoRA. L’iniziativa è promossa dal Comune in collaborazione con la Fondazione Eni Enrico Mattei, e viene realizzata anche grazie ai contributi dell'VIII Accordo di collaborazione tra il Comune di Ravenna ed Eni Spa. A tale proposito l’assessore allo Sviluppo economico Massimo Cameliani dichiara: “Siamo sempre molto contenti di dare opportunità alla Ravenna che innova e fa imprenditoria con il progetto coLABoRA che valorizza anche la nostra Darsena e il suo potenziale di hub creativo”.

Lo spazio coLABoRA, pre-incubatore della Darsena di Ravenna, accoglie per un anno quattro progetti d’impresa con l'obiettivo di far crescere imprese innovative, legate alle attività e alle vocazioni tipiche del territorio e agli ultimi trend di sviluppo, tra cui arte e cultura, turismo, industrie culturali e creative, mare ed energia, economia circolare, agroalimentare e food innovation, digital innovation, servizi alla persona. Possono presentare domanda startup già avviate, purché costituite da non più di 12 mesi, ma anche singoli cittadini, gruppi informali o associazioni con idee imprenditoriali più o meno definite. I partecipanti devono compilare gli appositi moduli presenti sul sito del Comune di Ravenna (sezione: bandi, concorsi ed espropri > bandi vari) o sul sito di coLABoRA. La scadenza è fissata per le ore 13:00 del 1 luglio 2019.

Le idee che supereranno la prima fase di selezione (massimo 20) potranno partecipare a una sessione gratuita di formazione organizzata da Fondazione Eni Enrico Mattei e finalizzata a una migliore definizione dei singoli progetti. Al termine della formazione, i proponenti delle idee presenteranno al territorio il proprio progetto imprenditoriale e verranno valutati da un comitato scientifico che selezionerà i quattro vincitori. Il supporto offerto durante l’anno ai progetti vincitori, pianificabile coerentemente con le esigenze di ciascuna realtà imprenditoriale, comprende i seguenti ambiti di intervento: supporto allo sviluppo imprenditoriale (verifica della fattibilità dell’idea di business, realizzazione di analisi di mercato, definizione/perfezionamento/sviluppo del modello di business e del business plan, costituzione del gruppo di lavoro, integrazione delle competenze, ricerca di partner e costruzione di networking, accesso alle fonti di finanziamento per le start-up, partecipazione a bandi europei, ecc.); comunicazione e marketing; formazione manageriale; consulenza in materia societaria, legale e fiscale; servizi e facilities.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento