Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Cmc approva il bilancio consolidato: portafoglio ordini in impennata

L’Assemblea dei Soci della Cmc di Ravenna ha approvato il Bilancio Consolidato di Gruppo al 31 marzo 2018

L’Assemblea dei Soci della Cmc di Ravenna ha approvato il Bilancio Consolidato di Gruppo al 31 marzo 2018. Al 31 marzo i principali risultati confrontati con quelli al 31 marzo 2017 sono i seguenti: Valore della produzione: è passato da 289 milioni a 258,2 milioni. In particolare, i ricavi delle costruzioni sono diminuiti da 278,0 milioni a 236,7 milioni. Si registra una diminuzione dei ricavi da costruzioni pari 23 milioni all’estero e 18,3 in Italia.

Per quanto riguarda l'Ebitda si registra un incremento di 1,9 milioni, fino a 34,1 milioni rispetto a 32,2 milioni relativi ai primi tre mesi del 2017. La redditività è migliorata facendo registrare un Ebitda Margin pari al 13,2%, rispetto a quello registrato al 31 marzo 2017 di 11,1%. Utile ante imposte: pari a 2,6 milioni, rispetto a 2,9 milioni registrato nei primi tre mesi del 2017. Nuove acquisizioni: 1.070,3 milioni nei primi tre mesi del 2018 rispetto ai 575,8 milioni al 31 marzo 2017 con nuovi importanti contratti negli Stati Uniti, nell’Africa Australe, in Kuwait, in Polonia e in Italia. Portafoglio sufficiente per mantenere un rapporto con i ricavi da costruzioni approssimativamente a 4,4 volte.

I principali indici finanziari e patrimoniali al 31 marzo 2018, confrontati con quelli al 31 dicembre 2017 sono i seguenti: Portafoglio ordini: salito a 4.596,8 milioni confrontato con 3.728,8 milioni al 31 dicembre 2017, mantenendo una copertura significativa della produzione per i prossimi anni. La posizione finanziaria netta rettificata è pari a 666,6 milioni rispetto a 669,9 milioni al 31 dicembre 2017. Il rapporto Posizione finanziaria netta rettificata e l’Ebitda degli ultimi 12 mesi passa da 3,90 volte al 31 dicembre 2017 a 3,84 volte al 31 marzo 2018.

"Questa prima trimestrale ci fa essere fiduciosi per il prosieguo del 2018 – conferma Roberto Macrì, Direttore Generale di Cmc di Ravenna – Infatti, i dati mostrano che non solo siamo assolutamente in linea con il piano industriale reso pubblico ai primi di maggio, ma abbiamo ottenuto un risultato eccezionale in relazione al portafoglio ordini che ha sfondato il muro dei 4 miliardi e mezzo, cosa mai accaduta in passato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cmc approva il bilancio consolidato: portafoglio ordini in impennata

RavennaToday è in caricamento