"Condizioni di lavoro insostenibili": lavoratori di Marcegaglia in sciopero

Le organizzazioni sindacali di Usb e Fiom-Cgil Ravenna congiuntamente alle proprie rapresentanze sindacali hanno deciso di proclamare sciopero per l’intera giornata di lunedì 29 luglio

Il 19 luglio scorso alcuni delegati sindacali Rsu/Rls hanno stilato e inviato un esposto formale agli organi competenti in materia di ambiente, salute e sicurezza nonché alla procura della repubblica per richiedere "un intervento urgente sulle pessime condizioni igienico sanitarie e ambientali all’interno dello stabilimento Marcegaglia di Ravenna".

"Oggi ci tocca denunciare ancora una volta, a nostro malgrado, una situazione insostenibile - commentano da Usb Lavoro privato e da Fiom-Cgil - L’azienda non è intervenuta a ripristinare le normali condizioni, che da allora sono ulteriormente peggiorate. Sulla base di ciò le organizzazioni sindacali di Usb e Fiom-Cgil Ravenna congiuntamente alle proprie rapresentanze sindacali hanno deciso di proclamare sciopero per l’intera giornata di lunedì 29 luglio per tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici di Marcegaglia Ravenna e Carbon Steel di Ravenna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento