menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus e imprese turistiche a Cervia, il sindaco: "Sposteremo le scadenze delle imposte comunali"

Lunedì sera il sindaco di Cervia Massimo Medri ha convocato una seduta straordinaria del tavolo del turismo con le associazioni di categoria e Cervia Turismo

Lunedì sera il sindaco di Cervia Massimo Medri ha convocato una seduta straordinaria del tavolo del turismo con le associazioni di categoria e Cervia Turismo. Il sindaco ha esposto quanto attualmente si sta facendo per contenere e combattere gli effetti dell’emergenza Coronavirus. Oltre alle informazioni di tipo sanitario e le raccomandazioni relative al rispetto delle indicazioni fornite da Regione e Governo, è stato affrontato il tema degli esercizi commerciali che saranno aperti ma dovranno rispettare e far rispettare le precauzioni esplicitate nel decreto emesso dal Ministero.

Con la stagione alle porte le categorie economiche hanno espresso forti preoccupazioni sulle ricadute negative nel settore turistico. A tale proposito il vicesindaco ha ribadito l’impegno dell’amministrazione nell’agevolare, per quanto possibile, le attività con uno slittamento delle scadenze delle rate delle imposte comunali e ha espresso la volontà di richiedere al governo, insieme ai comuni limitrofi e alla Provincia l’applicazione delle stesse agevolazioni fiscali definite per le zone rosse.

Tutti si sono detti concordi per lavorare insieme evitando iniziative singole e slegate che potrebbero disperdere le forze e risultare inefficaci. Concordi inoltre per lavorare insieme e in sinergia con Regione e Comune per una comunicazione persuasiva agli associati per mantenere comportamenti quanto più efficaci possibile al contenimento del contagio. Grande compattezza anche su modalità di lavoro condiviso volte al rilancio dell’area e al suo riposizionamento sui mercati nazionali e internazionali attraverso una campagna promozionale importante che è già allo studio di Apt servizi che partirà nelle prossime settimane. Nel frattempo si sta lavorando per mettere a punto un programma di azioni di comunicazione condiviso e sinergico che dia segnali positivi e metta in luce la reattività positiva della nostra terra mostrando nel contempo aspetti peculiari del nostro territorio come il mare, le pinete, l’area naturalistica del Parco del Delta del Po e delle saline. Un ambiente caratteristico che permette di vivere esperienze assolutamente uniche di vita all’aria aperta. Un progetto che naturalmente si andrà a inserire nel più ampio programma di promozione regionale di riposizionamento dell’area con anche qualche tocco di ironia.

"Sono soddisfatto dell’incontro, che ci ha visto concordi nell’atteggiamento da tenere per fronteggiare questa particolare situazione di emergenza - spiega Medri - Il comune lavora in stretto contatto con Prefettura, Regione, Provincia e Unità di crisi monitorando continuamente la situazione dal punto di vista sanitario. Metteremo a punto al più presto un quadro tecnico di supporto alle attività commerciali da sottoporre al tavolo provinciale e chiederemo il supporto della conferenza Stato-Regioni. E’ importante essere attenti, compatti e non disperdere le energie per questo occorre lavorare insieme, uniti. Questo ci permetterà di superare questo momento difficile nel migliore di modi proseguendo insieme verso una situazione di normalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento