Coronavirus, la banca anticipa la cassa integrazione: basta una mail

Un’anticipazione dei trattamenti di cassa integrazione previsti nel decreto legge “Cura-Italia” rispetto al momento di pagamento da parte dell’Inps

Il gruppo La Cassa di Ravenna ha aderito alla convenzione nazionale, concordata dall’Abi, dalle associazioni di categoria e dai sindacati, e al protocollo quadro della Regione Emilia Romagna che consentono ai lavoratori sospesi dal lavoro, a causa dell’emergenza Coronavirus, di ricevere un’anticipazione dei trattamenti di cassa integrazione previsti nel decreto legge “Cura-Italia”, rispetto al momento di pagamento da parte dell’Inps.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo Cassa Ravenna ha condiviso e definito, senza spese, le modalità semplificate per l’anticipazione dell’importo fino a 1.400 euro, tenuto conto della durata massima dell’integrazione salariale – 9 settimane – definita allo stato dal decreto rendendo immediatamente operativa la misura. Il gruppo Cassa sottolinea come la convenzione favorisca la gestione delle pratiche in “remoto”, anche semplicemente via mail.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Schianto all'incrocio tra un'auto e un bus con a bordo i passeggeri

  • Colpiti da un'auto mentre vanno in bici: due ciclisti in ospedale

  • Staff a contatto con un soggetto a rischio Coronavirus: il sushi chiude

  • Pulizie accurate e addio buffet: per hotel e camping "questo sarà un anno da dimenticare in fretta"

  • La dura scelta controcorrente del barista: "Il bar è la mia vita, ma riaprire vorrebbe dire fallire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento