rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Economia Lugo

Crisi Iter, la situazione della cooperativa arriva in Regione: "Rispettare gli ammortizzatori sociali"

«Ci impegneremo a trovare soluzioni – ha aggiunto Cortesi - che possano tutelare in ogni forma i lavoratori e a far sì che questa importante realtà del territorio possa ripartire».

La situazione della cooperativa Iter di Lugo è finita negli uffici di viale Aldo Moro della Regione Emilia Romagna. Il presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Raffaele Cortesi, il direttore di Lega Coop Ravenna Valeriano Solaroli e il presidente della cooperativa Iter di Lugo hanno, infatti, incontrato i dirigenti regionali alle Attività produttive, per valutare le possibili soluzioni di salvataggio dell’occupazione e una eventuale riconversione produttiva della cooperativa edile lughese.

All’incontro era presente anche il consigliere regionale Mario Mazzotti. Prima di recarsi al tavolo regionale, il presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, Raffaele Cortesi, ha voluto incontrare le associazioni sindacali per discutere sulla delicata situazione in cui versa la cooperativa Iter. “Ritengo rilevare la necessità – ha precisato il presidente Cortesi – che al tavolo di discussione regionale siano coinvolte anche le organizzazioni sindacali. Alla Regione così come alla Lega Coop abbiamo chiesto, inoltre, attenzione e il rispetto sui temi degli ammortizzatori sociali e delle prospettive di riconversione produttiva e occupazionale”.

Sulla questione delle prospettive per il polo produttivo lughese le parti hanno convenuto di esaminare alcune proposte in particolare la possibilità di mantenere una continuità aziendale che garantisca l’occupazione per i dipendenti dell’Iter. La Regione renderà concreto, presso il Ministero del Lavoro, la richiesta di usufruire dei benefici di Cassa integrazione e dei contratti di solidarietà, secondo lo schema previsto dalla legge. L’incontro, sollecitato dall’Unione, avrà luogo a Roma il prossimo 27 marzo. «Ci impegneremo a trovare soluzioni – ha aggiunto Cortesi - che possano tutelare in ogni forma i lavoratori e a far sì che questa importante realtà del territorio possa ripartire».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Iter, la situazione della cooperativa arriva in Regione: "Rispettare gli ammortizzatori sociali"

RavennaToday è in caricamento