Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia

Crisi? Ecco cosa vogliono i turisti: una guida per gli operatori

Lo Studio ravennate Giaccardi & Associati ha ideato "i-Tour Markets" rivolto a tutti gli operatori locali e nazionali che vogliono aumentare l'incoming. Già disponibile un rapporto sui turisti tedeschi

Lo Studio ravennate Giaccardi & Associati ha ideato “i-Tour Markets” rivolto a tutti gli operatori locali e nazionali che vogliono aumentare l’incoming. Già disponibile un rapporto sui turisti tedeschi; seguiranno quelli sul mercato scandinavo, francese, inglese e turco. Un turista tedesco su tre sceglie il Mediterraneo come meta delle sue ferie e, complessivamente, sono 25 milioni i viaggi più lunghi di cinque giorni che i tedeschi consumano nel bacino mediterraneo.

Ma che cosa serve per convincere il turista tedesco a scegliere la riviera ravennate/romagnola e l’Italia per le sue vacanze? Cosa devono fare gli operatori che vogliono attrarre e fidelizzare i turisti tedeschi? La risposta a queste domande e le indicazioni strategiche per diventare attraenti per il mercato tedesco sono i contenuti del rapporto “i-Tour Markets, turisti e player tedeschi”, proposto dallo Studio Giaccardi & Associati di Ravenna e realizzato sulla base di interviste e analisi condotte nelle fiere F.R.E.E. di Monaco e ITB di Berlino dei giorni scorsi. Dalla ricerca “i-Tour Markets” emergono numerose informazioni interessanti anche per la Riviera romagnola, notoriamente meta del turismo tedesco, anche se in modo e in misura diverse rispetto al passato. Gli ultimi dati ISTAT, riportati nel rapporto, ci dicono che l’Emilia Romagna è la sesta destinazione in Italia per numero di arrivi dalla Germania, per un totale di oltre 365 mila arrivi all’anno in questa regione.

Autore della ricerca è lo Studio Giaccardi & Associati, che in  dodici anni d’attività nel settore del turismo ha realizzato ben 35 progetti di sviluppo e ricerca a livello nazionale e internazionale. Il team di ricercatori dello Studio ravennate partecipa in prima persona alle più importanti fiere europee di turismo incontrando operatori e player del settore per indagare sulle tendenze ed esigenze dei turisti europei. La maggior parte dei dati del rapporto “i-Tour Markets, turisti e player tedeschi” è frutto d’incontri pianificati con gli operatori, interviste e workshop in occasione delle fiere ITB di Berlino e F.R.E.E. di Monaco. Tutti i dati sono elaborati in tempo reale e riclassificati in un rapporto ricco di istruzioni e informazioni preziose per operatori e destinazioni che operano nell’incoming.


A breve sarà disponibile anche il rapporto “I turisti scandinavi”, dopo la conclusione del TUR di Goteborg (22-25 marzo). A novembre sarà elaborato il rapporto “I turisti inglesi” dopo la fiera WMT di Londra. Dal 2013 saranno disponibili anche i rapporti “I turisti francesi” in seguito a Le Salon Mondial du Tourism di Parigi e quello su “I turisti turchi” – che rappresentano un flusso di mercato emergente - dopo l’EMITT di Istanbul.I vantaggi che gli operatori del settore interessati all’incoming possono trarre  dal progetto “i-Tour Markets” sono notevoli: disporre di dati oggettivi basati su interviste professionali e non su sensazioni soggettive; nessun rimpianto per non aver potuto partecipare alla fiera o per non aver poi avuto il tempo di analizzare le scelte dei principali player turistici esteri; risparmio di tempo, denaro e fatica che occorrono per partecipare alle fiere. I contenuti informativi presenti nei rapporti dello Studio ravennate sono molteplici e immediati, indispensabili anche per correggere in corsa le scelte effettuate o per programmare in modo efficace le strategie. I contenuti spaziano dalle novità più significative e strategiche emerse nel corso dell’evento fieristico, alle informazioni raccolte dai player di mercato espositori della fiera (target clienti, sistemi di prenotazione, preferenze del turista in termini di servizi, offerta, ecc.), alle opportunità di collaborazione con i player del mercato di origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi? Ecco cosa vogliono i turisti: una guida per gli operatori

RavennaToday è in caricamento