Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

Dal biogas al biometano: la Rosetti Marino acquista il 60% di Green Methane

L'obiettivo dichiarato di Rosetti Marino è quindi quello di proporsi al mercato come contrattista integrato sull'intera linea di trattamento del biogas

Rosetti Marino ha acquistato il 60% di Green Methane s.r.l., società leader in Italia nella progettazione, realizzazione e messa in marcia di impianti per la trasformazione di Biogas in Biometano. Gli scarti di lavorazioni agricole e la frazione organica di rifiuti solidi urbani (Forsu) sono le materie prime da cui si genera il Biogas, che ha quindi origine non fossile ed è costituito prevalentemente da Metano e Anidride Carbonica (CO2). Gli impianti di Green Methane purificano il Biogas dalla CO2 e producono un Metano Verde con caratteristiche idonee, sia per l'immissione nella rete distributiva del gas che arriva alle nostre case, sia per autotrazione.

L'obiettivo dichiarato di Rosetti Marino è quindi quello di proporsi al mercato come contrattista integrato sull'intera linea di trattamento del Biogas, garantendo, in base alle esigenze della clientela, impianti per la produzione di Metano Verde, anche liquefatto, e Idrogeno Verde. Inoltre, per il gruppo ravennate la tecnologia Green Methane rappresenta anche l'accesso diretto alle tecnologie per la cattura della CO2, essenziale per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione dettati dal Green Deal europeo e dalla Conferenza COP 21 di Parigi.

“Un’ottima notizia per Ravenna che ancora una volta si conferma un riferimento in Europa nell’ambito delle energie sostenibili per esperienza, tecnologia e know-how - commenta il sindaco Michele de Pascale - Un progetto imprenditoriale all’avanguardia e di visione che ci rende orgogliosi, frutto dell’intersezione e dell’integrazione delle eccellenze che si concentrano sul nostro territorio. È evidente come la green economy passi attraverso le aziende strutturate che con competenze, risorse ed eccellenze tecnologiche e ingegneristiche intervengono fattivamente nel processo di decarbonizzazione. Faccio i miei più sinceri complimenti alla Rosetti Marino che con questa acquisizione si conferma protagonista nel mercato dell’Energia, nel contesto attuale di transizione energetica e nel futuro che vedrà principalmente l’impiego di fonti rinnovabili".

"Il sostegno al distretto ravennate dell'energia e off-shore della Rosetti Marino e le capacità dei propri manager e dipendenti trova ulteriore conferma - sottolinea Giannantonio Mingozzi, presidente di Terminal Container Ravenna - Non va dimenticato che l'impresa Rosetti è tra le più attive a sostenere i corsi universitari di Ingegneria del Campus di Ravenna dedicati proprio alle nuove tecnologie ambientali, alle indicazioni europee favorevoli all'idrogeno e alla formazione di una nuova generazione di tecnici capaci di sostenere l'industria ravennate e le nostre infrastrutture nella concorrenza internazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal biogas al biometano: la Rosetti Marino acquista il 60% di Green Methane

RavennaToday è in caricamento