menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deco Industrie aumenta le vendite del 12%, nonostante il mercato in difficoltà della Gdo

Deco industrie chiuderà anche il 2018 con un consistente incremento delle vendite di oltre 12% sull’anno precedente, con un giro d’affari di 170 milioni di euro

Definito il nuovo direttore generale del gruppo Deco Industrie: il manager bolognese Francesco Cané. E’ l’annuncio fatto all’assemblea soci della cooperativa romagnola, convocata per presentare i risultati del fatturato e le previsioni del nuovo anno. Un comunicato della cooperativa spiega che “gli indicatori economici e finanziari del 2018, relativi al consolidato di gruppo, sono tutti migliorativi rispetto all’anno precedente ed al budget, evidenziando un Ebitda pari a 9 milioni di euro ed un cash flow pari a 8 milioni”. Tra le sfide future cci saranno il  lancio di nuovi prodotti e l’ampliamento degli stabilimenti emiliano-romagnoli da Forlì ad Imola.

“Nonostante perdurino le difficoltà delle vendite della grande distribuzione organizzata – ha dichiarato l’amministratore delegato Giorgio Dal Prato  - principale mercato di sbocco dei beni di largo consumo confezionati, Deco industrie chiuderà anche il 2018 con un consistente incremento delle vendite di oltre 12% sull’anno precedente, con un giro d’affari di 170 milioni di euro. Sono risultati superiori alle attese, che ripagano i soci e i lavoratori dei notevoli sforzi effettuati, per soddisfare il consistente e a volte imprevisto incremento del volume di lavoro in tutti e cinque gli stabilimenti produttivi di Ravenna, Forlì, Imola e Ferrara. Gli incrementi sono avvenuti sia nell’alimentare sia nella cura della casa e della persona, così come nei marchi della Grande distribuzione italiana per cui Deco realizza oltre 700 articoli, sia coi propri marchi Loriana, Scala, Giorgione sia con i prodotti realizzati per conto di grandi industrie leader di mercato, in Italia e all’estero”.

Nel 2019 si prevede l’entrata in funzione di tre nuovi grandi reparti produttivi: a Ravenna per la produzione di snack “free-from” (ndr. senza aggiunte di grassi, zuccheri, sale, uova), a Forlì con l’ampliamento dello stabilimento con nuove linee di produzione di piadine incluse le senza glutine e a Imola con il nuovo reparto cosmetici che ridurrà drasticamente l’uso di conservanti e allergeni.  “Sono tutte nuove proposte che soddisfano la crescente domanda di prodotti salutistici e più rispettosi dell’ambiente”. ha dichiarato il nuovo Direttore Generale del gruppo, Francesco Canè, bolognese, 48 anni, che approda in Deco.

Il presidente Antonio Campri ha presentato i risultati del bilancio di sostenibilità e le principali attività sociali in cui Deco ogni anno investe oltre 130.000 euro dedicati ai 220 soci e oltre 400 dipendenti del gruppo. Quest’anno Deco ha ospitato e premiato anche illustri ospiti internazionali, come l’ex presidente dell’Uruguay, Pepe Mujca e lo Chef italo americano Bruno Serato, eroe del sociale la cui fondazione sfama giornalmente oltre 4.000 bambini di famiglie disagiate.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento