menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decreto Rilancio, Federcoop attiva un servizio specifico

Federcoop ha creato un’apposita squadra di esperti all’opera per esaminare, caso per caso, tutte le opportunità offerte dal Decreto Rilancio alle imprese

Il “Decreto Rilancio” garantisce alcune opportunità per le imprese colpite dall’emergenza epidemiologica da Covid-19. Per esempio, riconosce un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti esercenti attività d’impresa e di lavoro autonomo e di reddito agrario, nonché ai titolari di partita iva, ma anche varie forme di credito d’imposta.

Federcoop ha “tradotto” il provvedimento, per quantità di denaro messo a disposizione degli italiani – 55 miliardi equivalgono a circa il doppio della manovra di bilancio prevista inizialmente per l’intero 2020 –, per dimensioni – 266 articoli – ed anche per complessità, poiché le conseguenze e le opportunità riguardano sostanzialmente ogni cittadino ed ogni impresa, la salute, la famiglia, lo sport, la cultura e, attivando percorsi di consulenza personalizzati rivolti ad ogni singola impresa. È per questo che Federcoop anche in questo caso ha creato, dopo quelli relativi alla “Liquidità” ed alla “Sicurezza”, un’apposita squadra di esperti all’opera per esaminare, caso per caso, tutte le opportunità offerte dal Decreto Rilancio alle imprese. Il servizio – coordinato dal Direttore tecnico Maurizio Talli, dalla Responsabile dell’Area Societario-Amministrativa Laura Macrì e dalla Responsabile del settore Contabilità e Servizi alle imprese Cristina Montaguti - è attivabile rivolgendosi alla mail rilancio2020@federcoopromagna.it.

“Il Dl rilancio non c’è dubbio che, pur tra luci ed ombre, metta a disposizione di imprese e famiglie risorse e strumenti veramente consistenti. – dichiara Mario Mazzotti, Presidente di Legacoop Romagna - Ci aspettiamo ora dal Governo e da tutti i soggetti chiamati ad applicare queste norme, a cominciare dal sistema bancario, celerità e rapidità nell’erogazione delle risorse, trasparenza e semplicità nell’applicazione delle norme. Da parte nostra, attraverso Federcoop Romagna, lavoriamo per facilitare l’applicazione di leggi complesse e articolate e garantire alle nostre cooperative i servizi necessari per coglierne tutte le opportunità“.

“Il Decreto Rilancio – aggiunge Paolo Lucchi, amministratore delegato di Federcoop Romagna –rappresenta una indubbia opportunità per tante imprese romagnole: per quelle che hanno retto al meglio il Covid-19 e anche per quelle che hanno dovuto rallentare la propria attività. Dall’utilizzo virtuoso dei 55 miliardi previsti, passa molta della possibilità di gestire al meglio le difficoltà che tutti gli economisti prevedono come inevitabili per l’autunno. Per questo i nostri esperti sono a disposizione delle realtà che ne avranno bisogno, nella speranza che rapidamente arrivino anche i 98 decreti attuativi necessari per “tradurre” il provvedimento. La ripartenza del Paese passa anche da queste azioni concrete per le imprese”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento