Domenica, 26 Settembre 2021
Economia

Divisione dei compiti in famiglia, l'azienda agricola si lancia nell'e-commerce: "Aspettando la fattoria didattica"

L’impresa familiare di Marzia Molducci, Claudio Domenichini e la figlia Gloria, da poche settimane permette attraverso il sitolabottegadipudech.com di ordinare, oltre alle sue specialità, anche prodotti di altre realtà locali, e di riceverle a casa

Dopo il successo di Green Project, l’impresa agricola di quattro ventenni che consegnano in tutta la Romagna e fino a Bologna la frutta e la verdura da loro prodotta nei campi del Cesenate, un’altra simile iniziativa sboccia nel nostro territorio. Si trova infatti a Mensa Matellica, frazione tra Ravenna e Cesena, l’azienda agricola (con annesso agriturismo, però attualmente chiuso per le restrizioni vigenti) “Da Pudech”, che da un mese si è rilanciata attraverso il commercio elettronico, trovando molto successo.

L’impresa familiare di Marzia Molducci, Claudio Domenichini e la figlia Gloria, da poche settimane permette attraverso il sitolabottegadipudech.com di ordinare, oltre alle sue specialità, anche prodotti di altre realtà locali, e di riceverle a casa. Non c’è dunque soltanto la promozione del proprio lavoro, ma anche l’aiuto ad altre vicine aziende alimentari, che altrimenti non offrirebbero il servizio di consegna a domicilio. La figlia 21enne, anche grazie ai suoi studi universitari di digital marketing, ha permesso la creazione dell’e-commerce, con un obiettivo piuttosto chiaro: “Abbiamo cercato di sostenere la nostra azienda agricola e quelle locali, offrendo un servizio in più ai clienti che magari non hanno voglia di andare a fare la spesa. Offriamo cibi e alimenti sani, tutti provenienti dalla zona romagnola, con un buon rapporto qualità/prezzo”. Pasta fresca, piadina, marmellate, pane e ragù le specialità dell’azienda agricola, nonché i prodotti più richiesti dai clienti. Le collaborazioni che permettono invece di ordinare dal sito anche prodotti esterni all’impresa “Da Pudech” sono state sottoscritte con attività specializzate in latticini, carni, farine, oli e vini. 

La giovane studentessa e imprenditrice agricola spiega poi la divisione dei compiti: “Mio papà si prende cura degli animali e della campagna, io gestisco la parte amministrativa. Se arrivano ordini di prodotti nostri li prepariamo noi, altrimenti contattiamo i nostri collaboratori”. Infine, un interessante progetto che potrà realizzarsi quando la pandemia darà tregua: “Vogliamo creare la fattoria didattica, per poter avere ancora più prodotti da offrire. Intendiamo incrementare le visite guidate per le scuole o per i turisti, visto che abbiamo anche le camere. Possediamo da poco l’attestato e le qualifiche per fare ciò. Vogliamo proporre laboratori per far preparare ad esempio cappelletti, ricotta, formaggi ai bambini… per poi puntare ad avere una produzione nostra. Puntiamo a crescere sotto l’aspetto qualitativo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divisione dei compiti in famiglia, l'azienda agricola si lancia nell'e-commerce: "Aspettando la fattoria didattica"

RavennaToday è in caricamento