Economia

Elezioni, il Partito repubblicano incontra spedizionieri e doganalisti del Porto

Mingozzi ha illustrato le priorità programmatiche del Pri sul porto "a partire dall'esigenza che le merci possano contare su nuove strade e ferrovie che ci colleghino con il nordeuropa"

Si è svolto martedì pomeriggio, nella sede di via Trieste, l'incontro dei candidati del Partito repubblicano italiano con l'Associazione Agenti Spedizionieri Arsi e i doganalisti dell'Ader. Con il capolista dell'Edera e vicesindaco Eugenio Fusignani e i candidati Giannantonio Mingozzi e Cesare Cervellati si sono confrontati Danilo Belletti, presidente degli spedizionieri e Alessandra Riparbelli presidente doganalisti, presenti anche Federico Di Tommaso e Marco Battaglia.

Mingozzi ha illustrato le priorità programmatiche del Pri sul porto "a partire dall'esigenza che le merci possano contare su nuove strade e ferrovie che ci colleghino con il nordeuropa, la necessità di una seconda via di accesso al porto e dello stesso bypass da sempre evocato, strutture per i reefer e i prodotti che necessitano di impianti refrigerati, la difesa dell'oil&gas e dell'offshore perchè strettamente collegati con il futuro del porto, elettrificazione delle banchine e tempi di realizzazione del nuovo Hub portuale".

Belletti e Riparbelli, apprezzando la volontà degli esponenti del Pri di rappresentare le istanze delle rispettive associazioni, hanno richiamato l'attenzione "in un momento di crescita delle merci e della movimentazione portuale che richiederà anche nuova forza lavoro, sulla necessità di impegnarsi tutti sugli stessi obiettivi, facendo gruppo e muovendosi all'unisono per raggiungere al più presto la nuova dimensione del porto, ma prestando attenzione anche alle esigenze quotidiane e alle innumerevoli necessità che ogni terminalista e operatore deve risolvere".

Concludendo l'incontro, Fusignani ha sottolineato come "l'impegno verso il nostro scalo sia sempre stato per il Pri, che ne ha la delega, una opportunità di crescita per tutta l'economia ravennate e ci fa piacere che l'avvio dei lavori per nuovi fondali, gli investimenti sulla logistica, il nuovo impianto per il trattamento dell'escavo, la frequenza delle crociere che scelgono Ravenna, rendono il nostro scalo sempre più competitivo ed in grado di fornire nuove opportunità di lavoro e di benessere per le famiglie e le nuove generazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il Partito repubblicano incontra spedizionieri e doganalisti del Porto

RavennaToday è in caricamento