Enel a caccia di tecnici specializzati per interventi di efficientamento energetico

La campagna di selezione comprende anche il territorio ravennate. Ad artigiani e professionisti verrà offerto un volume minimo garantito di interventi mensili

Coinvolge anche Ravenna la campagna di Enel X “Facciamo ripartire l’Italia. Insieme” per la selezione di artigiani e professionisti specializzati (imprenditori individuali o piccole ditte) per attività di installazione, manutenzione e riparazione di climatizzatori, caldaie, scaldabagni e infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica. 

Enel X infatti è alla ricerca di tecnici specializzati ai quali verrà offerto un volume minimo garantito di interventi mensili. “Abbiamo deciso di contribuire fattivamente al rilancio del mercato del lavoro e delle attività imprenditoriali attraverso il reclutamento di tecnici specializzati cui affidare un volume minimo garantito di interventi mensili a fronte di comprovata qualita del servizio.  Riteniamo – afferma Andrea Scognamiglio, responsabile e-Home Global Enel X – che gli interventi di efficientamento energetico, oltre che apportare benefici all’ambiente, possano contribuire al rilancio dell’economia”.   

Coloro che sono interessati possono compilare online alla pagina https://www.enelxstore.com/ripartiamoinsieme il modulo con le informazioni richieste. Sarà cura della società ricontattare i candidati per verificare la presenza dei requisiti necessari per entrare a fare parte della rete di tecnici Enel X.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento