Estrazioni petrolifere, Salvini: "Non si può fermare tutto". De Pascale: "Un punto di partenza"

Commenta il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale: "Le parole di Salvini in Basilicata possono essere un punto di partenza"

"Si deve lavorare rispettando l'ambiente. Si può lavorare rispettando l'ambiente. C'è una ricchezza ma si deve usare meglio il denaro che si ricava da questa ricchezza, non com’è stato utilizzato negli anni passati. Non si può fermare tutto, questo mi pare evidente". E' quanto ha affermato il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, a margine di una visita al Centro Olio Eni di Viggiano (Potenza), in merito alle estrazioni petrolifere.

Commenta il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale: "Le parole di Salvini in Basilicata possono essere un punto di partenza importante per riprendere il dialogo con i lavoratori e le imprese che hanno manifestato nella Piazza di Ravenna, Per l'Energia Italiana. Mercoledì il consiglio dei Ministri varerà il decreto Sblocca Cantieri e può essere l'occasione per sbloccare anche miliardi di euro di cantieri sia nelle attività estrattive che nelle rinnovabili, cancellando il blocco assurdo di 18 mesi e prevedendo incentivi veri agli investimenti e alla riduzione di emissioni nel settore energetico.Spero che Salvini risponda all'appello della Piazza di Ravenna e anche a tante voci che emergono coraggiosamente dal suo stesso Partito".

Manifestazione "Per l'energia italiana - accendiamo il buon senso" - Il video

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

Torna su
RavennaToday è in caricamento