Cervia pronta per la sfida Expo: "Occorre rafforzare i collegamenti ferroviari"

Afferma Medri: "Necessitiamo di collegamenti rapidi e continuativi con il capoluogo lombardo, che ci consentano di organizzare nell'arco della stessa giornata la visita a Milano"

Tour tra Cervia e Milano Marittima per Maurizio Martina, Ministro alle Politiche Agricole Ambientali e Forestali con delega a Expo 2015. Il Ministro ha fatto visita allo stabilimento della salina di Cervia, incontrando i responsabili e gli operatori delle realtà imprenditoriali e di volontariato impegnate nella valorizzazione della cultura del sale, prodotto simbolo della città e alimento universale. Il tour è proseguito nel centro di Milano Marittima.

COFFARI - “Questo incontro è sicuramente un momento molto importante per la città - ha affermato il sindaco di Cervia Luca Coffari- Expo2015 rappresenta una grande opportunità per tutto il territorio per intrecciare nuovi rapporti internazionali, costruire percorsi turistico/culturali legati a benessere, enogastronomia, tradizione e innovazione. Abbiamo già un legame profondo con Milano che risale alle origini di Milano Marittima e alla sua fondazione e su questo vogliamo puntare in vista di Expo 2015. Abbiamo così deciso di unire le forze pubblico e privato e di costituire questo gruppo operativo di lavoro per cogliere le opportunità di questo grande evento e di porre le basi migliori in vista di un’altra grande opportunità qual è la candidatura di Ravenna a capitale europea della cultura 2019.”

CONFCOMMERCIO E CONFESERCENTI - Terenzio Medri, presidente Confcommercio Ascom Cervia, anche per conto di Confesercenti, ha scritto una lettera al ministro, evidenziando che le associazioni di categoria "sono pronte a vivere l’evento dell’Expò milanese come straordinaria occasione di promozione dell’Italia e del  turismo italiano a livello internazionale. Siamo stati fra i primi a credere nell’integrazione dell’offerta turistica della riviera con le eccellenze enogastronomiche  della nostra agricoltura e gli operatori turistici cervesi già da tempo propongono, accanto al tradizionale soggiorno balneare, soggiorni che prevedono visite ed escursioni presso le aziende produttrici di tipicità".

"Il tema dell’Expò ci appartiene e su di esso intendiamo investire mettendo in campo tutte le risorse di cui disponiamo, dalle strutture ricettive ai servizi del commercio e della ristorazione, dai siti ambientali e culturali ai prodotti tipici del territorio (vini, salumi, formaggi, sale dolce integrale, olio extravergine, pesche nettarine, per citarne solo alcuni) - chiosa Medri -. Insieme con le altre località della riviera rappresentiamo una vera e propria rete imprenditoriale integrata i cui punti di forza sono la sopra citata capacità ricettiva (oltre 5000 strutture alberghiere) e la genuina cultura dell’ospitalità che ci ha reso famosi nel mondo".

"Insieme vogliamo affrontare la sfida dell’Expò proponendoci come “Expò Beach” dell’evento milanese, secondo il felice slogan che coniammo in occasione della venuta a Cervia dell’allora Sindaco di Milano Letizia Moratti, e che riconfermammo negli incontri con l’attuale Sindaco Giuliano Pisapia - sprona Medri -. Siamo, infatti convinti, di potere ospitare in riviera i turisti che raggiungeranno l’Italia da maggio a  ottobre 2015, unendo in una stessa proposta la vacanza la mare con la visita all’Expò e con le escursione nell’entroterra emiliano-romagnolo per conoscere e degustare le nostre inimitabili produzioni tipiche".

"Ovviamente, per portare avanti la strategia turistica dell’ “Expò Beach” abbiamo bisogno di un forte recupero sul versante dei collegamenti, vero punto debole di un’ offerta turistica che eccelle negli altri versanti - continua il presidente di Confcommercio Ascom Cervia -. Necessitiamo, cioè, di collegamenti rapidi e continuativi con il capoluogo lombardo, che ci consentano di organizzare nell’arco della stessa giornata la visita a Milano. Il riferimento è, in primo luogo, ai collegamenti via treno, che devono prevedere il rafforzamento non solo della linea Bologna-Ancona ma anche di quella Bologna-Ravenna-Rimini, operando in modo tale che tutte le località della riviera possano concorrere con pari opportunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Infine, sono di fondamentale importanza anche i collegamenti di tipo organizzativo con la centrale operativa dell’Expò in modo tale da semplificare le varie procedure, dall’acquisto dei biglietti alla programmazione delle visite, dalla promozione dei pacchetti turistici alle iniziative promozionali ideate all’interno dell’Expò - conclude Medri -. Siamo certi che con il suo convinto sostegno alla strategia dell’integrazione turistica in cui crediamo, e nella quale il settore agroalimentare occupa un posto di grande rilievo, l’opportunità dell’Expò si rileverà estremamente utile per le nostre imprese  e per il rilancio dell’economia turistica della riviera". Quindi un ringraziamento "per l’attenzione e per l’attività di promozione e tutela della produzione made in Italy che sta conducendo in Italia e nel mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

  • Donna "molesta" in un bar, ma quando la Polizia arriva lei è in balìa delle onde del mare: salvata

  • Investito mentre va in bici insieme ad altri ciclisti: si alza l'elicottero dei soccorsi

  • Sorpresi a festeggiare in massa e senza mascherine: 14 ragazzi multati

Torna su
RavennaToday è in caricamento