Faenza, la cooperativa della ristorazione guarda oltre le difficoltà: "Obiettivo salvaguardare la vita dell’impresa"

La ristorazione è uno dei settori maggiormente colpiti dalle conseguenze dell’epidemia: "L’obiettivo principale di Gemos, in questo particolare momento, è salvaguardare il lavoro dei propri soci e la vita dell’impresa", continua la presidente

Si è svolta con la modalità del rappresentante designato l’assemblea di approvazione del bilancio di Gemos. La cooperativa di ristorazione faentina ha chiuso il 2019 positivamente, con un fatturato consolidato (Gemos e Avendo, la società incorporata a gennaio di quest’anno) di oltre 67 milioni e 500mila euro (+4,75% rispetto all’anno precedente) e un patrimonio netto di 10 milioni e 583 mila euro. Presente in 4 regioni, Gemos produce oltre 8 milioni di pasti l’anno grazie al lavoro di oltre 1300 persone (di cui l’87% è donna).

"Questi numeri testimoniano la solidità dell'impresa e la capacità di valorizzare il lavoro delle proprie persone e supportare l'occupazione femminile - sottolinea la presidente Mirella Paglierani -. Per il 2020, nel difficile contesto creatosi a causa della pandemia da Covid-19, le persone restano il nostro pilastro da tutelare attraverso risposte concrete, come l’anticipo degli ammortizzatori sociali che abbiamo garantito fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Un ringraziamento va ai nostri soci e ai nostri lavoratori, che in questi mesi difficili hanno dimostrato grande forza, disponibilità e coraggio".

 La ristorazione è uno dei settori maggiormente colpiti dalle conseguenze dell’epidemia: «L’obiettivo principale di Gemos, in questo particolare momento, è salvaguardare il lavoro dei propri soci e la vita dell’impresa - continua la presidente -. Nonostante queste incertezze e l’eccezionalità dei giorni che stiamo vivendo, siamo fiduciosi e ottimisti e continuiamo a guardare al futuro, cercando nuove opportunità di sviluppo e di lavoro per i nostri soci. Al momento è ancora prematuro cercare di fare un bilancio di questo 2020, tutto si giocherà in questa seconda parte dell’anno, durante la quale speriamo ci siano le condizioni per poter riprendere a pieno regime il nostro lavoro. In particolare, stiamo lavorando alla riapertura delle scuole a settembre, affinché gli studenti tornino a poter godere di un momento, quello del pasto, che è importante non solo da un punto di vista nutrizionale, ma anche educativo e sociale. Noi siamo pronti per farlo. Il nostro obiettivo è ora guardare al futuro con fiducia e determinazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i segnali che dimostrano come la cooperativa continui a guardare avanti, senza dimenticare i valori e i principi che ne sono alla base, c’è l’accordo stipulato con Power Energia per la fornitura di energia da fonti rinnovabili per tutti gli stabilimenti Gemos: «Dal primo di luglio tutti i nostri siti produttivi sono riforniti di energia verde al 100%, un’azione prevista dal nostro programma di miglioramento energetico, in linea con gli obiettivi di sostenibilità ambientale che la cooperativa si è data - conclude - . Questo nuovo accordo ci permetterà di evitare l’immissione nell’ambiente di ben 1.009.280 kg di Co2 in soli 6 mesi di attività (da luglio a dicembre 2020)».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento