rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Gelo nella notte, temperature in picchiata fino a -6 gradi: danni ingenti al 60% dei frutteti

Nella notte tra lunedì e martedì le temperature sono scese sotto lo zero e le colonnine di mercurio hanno superato i meno 6 gradi in pianura e i meno 5 gradi nella collina casolana e in quella faentina

Il copione si ripete per il terzo anno consecutivo. Nella notte tra lunedì e martedì le temperature sono scese sotto lo zero e le colonnine di mercurio hanno superato i meno 6 gradi in pianura (da Lugo a Bagnacavallo fino al confine con Forlì-Cesena) e i meno 5 gradi nella collina casolana e in quella faentina.

"Le improvvise gelate hanno causato danni importanti un po’ ovunque nel Ravennate, colpendo tutta la superficie provinciale coltivata a drupacee pari a 10 mila ettari, cioè complessivamente il 60% dei frutteti - sottolinea il presidente dei frutticoltori di Confagricoltura Ravenna, Nicola Servadei - Stiamo monitorando l’impatto dell’ondata di gelo sulle produzioni laddove la coltre bianca ha via via “bruciato” germogli e fiori di albicocco, pesco e susino. È ancora troppo presto invece per accertare danni alle altre specie frutticole quali pere, mele e kiwi".

E, come se non bastasse, al disastro climatico si aggiunge la beffa delle assicurazioni. "La maggior parte delle compagnie si è infatti rifiutata di stipulare polizze contro il gelo per il 2022 - spiega Servadei - In particolare risultano senza copertura i frutteti di albicocche, pesche, nettarine e susine; in più la campagna assicurativa è partita in ritardo, quindi manca la copertura anche alle poche aziende firmatarie perché non sono ancora passati i dodici giorni richiesti per rendere effettiva la polizza". Confagricoltura Ravenna sta effettuando sopralluoghi per verificare eventuali danni ad altre colture. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelo nella notte, temperature in picchiata fino a -6 gradi: danni ingenti al 60% dei frutteti

RavennaToday è in caricamento