Hub portuale, nominata la commissione esaminatrice per le offerte pervenute

Nelle scorse ore è arrivata infatti l’ultima autorizzazione necessaria a completare la procedura di nomina dei membri della Commissione

E’ stata firmata lunedì, dal Presidente dell’Autorità Portuale Daniele Rossi, la delibera di nomina della Commissione incaricata di esaminare e valutare le due offerte pervenute relative alla realizzazione degli interventi previsti nel progetto “Ravenna Port Hub”. Nelle scorse ore è arrivata infatti l’ultima autorizzazione necessaria a completare la procedura di nomina dei membri della Commissione, che è composta da Andrea Ferrante, Presidente della Terza Sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale conosce il Progetto essendone stato relatore nella fase della sua approvazione da parte dello stesso Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici; da Massimo Camprini, componente effettivo del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e Capo Area Infrastrutture Civili - Dirigente Servizio mobilità e viabilità del Comune di Ravenna, e da Francesco Di Sarcina, Segretario Generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale.

Difficile fare una previsione dei tempi delle future fasi della gara del progetto Hub, anche in ragione dell’eccezionalità del momento che tutto il Paese sta vivendo e che impone di svolgere ogni attività di questo tipo in modalità “remota”. L’obiettivo resta quello di rispettare il più possibile il cronoprogramma originario e dunque stimare che, dal momento in cui la Commissione inizierà la propria attività, si possa in un paio di mesi arrivare alla graduatoria che determinerà quale sia l'offerta economicamente più vantaggiosa. Una volta individuata la società che si aggiudicherà il contratto per la realizzazione dei lavori dell’Hhub tra i due concorrenti (Consorzio Stabile Sis Scpa e Consorzio Stabile Grandi Lavori Scrl), si potrà procedere alla progettazione esecutiva e, terminata questa, saranno avviati i cantieri e potranno partire i lavori.

Le opere del progetto dell'hub portuale, del valore complessivo di 235 milioni di euro, consistono in una prima fase nell’approfondimento dei fondali a -12,5 mt, nell’adeguamento (per oltre 6,5 km) e nel potenziamento delle banchine esistenti. E’ inoltre prevista la realizzazione di una nuova banchina della lunghezza di oltre 1.000 metri e la realizzazione di aree destinate alla logistica in ambito portuale, per circa 200 ettari, aree direttamente collegate alle banchine, ai nuovi scali ferroviari merci e al sistema autostradale, che rappresenteranno un unicum nel panorama della portualità nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Tommaso Sintini, ex pallavolista e veterinario: "Una bontà fuori dal comune"

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Gruppo multato sul Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto, continueremo a incontrarci"

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Parrucchieri, estetisti, gommisti fuori dal proprio Comune: si possono raggiungere?

Torna su
RavennaToday è in caricamento