Il commercio si fa 'smart': un unico sistema per consegne, take away e prenotare tavoli

Il sistema è pensato anche per la gestione degli acquisti online e come sistema di pagamento attraverso carta di credito o altri strumenti smart

L'emergenza sanitaria in atto ha messo in grave difficoltà il mondo del commercio, del turismo e dei pubblici esercizi. Ora si avvia la riapertura ma è chiaro che sono cambiate le modalità di approccio al consumo di beni e servizi. Molti pubblici esercizi, e più in generale le imprese del settore della somministrazione alimentare, si sono organizzati in emergenza per poter lavorare attraverso le consegne a domicilio e con il take-away, ma restano problemi di carattere pratico legati alla scarsa diffusione di tecnologia e sistemi gestionali di transazione di denaro e prenotazione online.

Fiepet Confesercenti ha deciso di mettere a disposizione degli associati uno strumento di supporto a queste nuove esigenze attraverso un progetto integrato con la tecnologia di Mediatip. Il nuovo sistema si chiama "Smart Commerce" e fornisce a chiunque voglia attivarlo una gamma di servizi che comprende consulenza, assistenza alla tecnologia, pubblicità e marketing e soluzioni organizzative innovative. La piattaforma online offre una scheda di presentazione dell'esercizio e dei servizi disponibili con testo, foto e video, che può interagire sia con il sito internet aziendale sia con le pagine presenti nei social network, così come potrà trasformarsi in vero e proprio sito web per tutte le attività che ancora non ne sono provviste. Il sistema è pensato anche per la gestione degli acquisti online e come sistema di pagamento attraverso carta di credito o altri strumenti smart. Inoltre il sistema può raccogliere recensioni automatizzate e certificate che permettono all'esercente di verificare la qualità del proprio servizio ed effettuare le opportune modifiche.

Le proposte gastronomiche di ogni esercizio saranno inserite in automatico anche sui portali locali di Mediatip e su Tippest e visibili agli oltre 300.000 utenti della community romagnola attraverso i social network, le newsletter e tutti i sistemi di comunicazione via web. Il sistema si abilita in pochi giorni e non necessita di Pos virtuale, dal momento che i pagamenti sono effettuati dal cliente sulla piattaforma stessa e poi riconosciuti tramite bonifico bancario nel conto corrente dell’esercente. Il caricamento delle offerte e la gestione del customer care sono servizi centralizzati e gestiti da personale di Mediatip e chi aderisce alla proposta potrà sempre riferirsi a un consulente dedicato.

“Stiamo assistendo a cambiamenti importanti nelle abitudini di acquisto - commenta Chiara Venturi, coordinatrice provinciale di Fiepet Confesercenti Ravenna - Per questo abbiamo voluto mettere a disposizione uno strumento utile ai nostri associati per supportare la ripresa nel proprio business. Le consegne a domicilio e le vendite per asporto saranno fondamentali anche in futuro e si consolideranno in termini di volumi. Abbiamo trovato in Mediatip un partner affidabile che consegna alle imprese un servizio davvero innovativo. Per i soci Confesercenti abbiamo condiviso l’attivazione di una conveniente convenzione. I pubblici esercizi e gli stabilimenti balneari saranno le prime attività che contatteremo come Confesercenti, ma lo stesso strumento può essere utilizzato da qualsiasi attività commerciale e turistica che voglia fare consegne a domicilio, vendite per asporto o effettuare le prenotazioni on line dei tavoli. Oltretutto la piattaforma si potrà integrare con il nostro sito "Ristorantiravenna" nel quale già sono presenti, gratuitamente, moltissimi associati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Tommaso Sintini, ex pallavolista e veterinario: "Una bontà fuori dal comune"

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Gruppo multato sul Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto, continueremo a incontrarci"

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Parrucchieri, estetisti, gommisti fuori dal proprio Comune: si possono raggiungere?

Torna su
RavennaToday è in caricamento