rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Economia

Il turismo ravennate si connette con l’Europa

In Germania, a Monaco di Baviera, gli imprenditori romagnoli del progetto Happy Bio presentano l’offerta turistica del Territorio nell’ambito di un programma organizzato da Confcommercio-Iscom E.R. di Ravenna.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

In Germania, a Monaco di Baviera, gli imprenditori del progetto "Happy Bio" presentano l'offerta turistica del Territorio ravennate, nell'ambito di un'iniziativa organizzata da Confcommercio-Iscom ER di Ravenna e coordinata da Federica Tarroni, che vede le imprese ravennati in continuo aggiornamento sulle tematiche di marketing e comunicazione, sull'innovazione, con particolare attenzione al generale contesto economico ed ai significativi cambiamenti strutturali nei comportamenti di consumo. Al termine, compito dei Prodotti Tipici romagnoli è dare "profumi e sapori" all'iniziativa e comunicare tutte le emozioni che si celano dietro ogni alimento, dando visibilità e voce a quelle tradizioni che un tempo sulle tavole romagnole, un tempo nei borghi di vallata, oggi sono cultura e identità.

Frutto della collaborazione fra Confcommercio di Ravenna, Stabilimenti Balneari e Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), Happy Bio è un'iniziativa di marketing turistico e territoriale che assume come elemento centrale strategico un nuovo modo di concepire le vacanze, ma soprattutto un'idea di come interpretare un nuovo stile di vita, attraverso merende e menù con prodotti biologici del Territorio e programmi di didattica ambientale in forma ludica.

"Il mare - sottolinea Fausto Faggioli, docente del percorso formativo e promotore fin dall'inizio di questo progetto - grazie al grande lavoro degli Stabilimenti Balneari rimane il prodotto privilegiato dal punto di vista turistico, confermandosi un attore importante e brand in grado di esprimere grande potenziale."

"Durante questi anni - aggiungono gli imprenditori presenti a Monaco di Baviera - ci siamo attivati per rimanere connessi ai continui cambiamenti delle richieste del mercato e la sfida è continuare a lavorare con una serie di attività collaudate ma che vanno rinnovate con idee e investimenti."

Dai numerosi turisti che ogni anno frequentano le nostre spiagge, l'apprezzamento alle iniziative di Happy Bio conferma la validità di questo progetto che non vende più "un ombrellone o uno sdraio" ma un intero sistema territoriale.

"Le sfide del futuro - termina Faggioli - richiedono infatti sempre più strategie comuni. Occorre fare sistema per creare e portare avanti un polo territoriale veramente attrattivo che valorizzi il patrimonio ambientale, enogastronomico e culturale. Per soddisfare questo mercato così attento alla sostenibilità e all'ambiente, puntiamo su iniziative con soluzione di soggiorno all inclusive, fondamentali per la riuscita della vacanza: in primis la tranquillità della destinazione e la possibilità di trascorrere un soggiorno rilassante e riposante, di fuggire dalla routine quotidiana in una località turistica che consente loro di conoscere nuove persone ma anche di dedicarsi a passatempi culturali e di natura educativa, di fare dello sport e di immergersi nella natura, con la possibilità di prendere il sole, fattori preferenziali per i turisti tedeschi che prediligono le nostre spiagge."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il turismo ravennate si connette con l’Europa

RavennaToday è in caricamento