menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indagine di Confartigianato: "Per gli imprenditori l'apice della crisi è stato superato"

"Non abbiamo registrato entusiasmi e, ancora, molti imprenditori sono in attesa che l’economia riprenda a girare davvero", evidenzia Confartigianato

"Quelli delle aree artigianali": per il quarto anno, Confartigianato, con una propria indagine,  mette in evidenza difficoltà e prospettive delle piccole e medie imprese insediate nelle aree artigianali di Ravenna. Fatturato, ordini, personale dipendente, esportazioni, tempistiche di pagamenti e investimenti sono i parametri presi in considerazione dall'associazione di categoria. Il 40% delle imprese intervistate ha un massimo di 9 addetti (il 33% da 10 a 19 addetti e il 27% oltre i 19 addetti).

Nel 2015, rispetto il 2014 il 40% delle imprese intervistate dichiara una diminuzione di fatturato che, pur rallentando il proprio trend, conferma un dato negativo. Le previsioni per il 2016: il 26,8% prevede un’altra diminuzione del fatturato, il 20% delle imprese presume di avere un andamento analogo a quello del 2015, mente un altro 20% prevede un miglioramento delle proprie perfomances.

Per quanto riguarda il versante del personale dipendente, nel 2015 il 26,6% delle imprese dichiara di aver avuto personale che si è dimesso o è stato licenziato, il 6,6% ha dichiarato di aver utilizzato gli ammortizzatori sociali e quasi la metà degli intervistati ha fatto delle assunzioni, un dato quest’ultimo positivo che controbilancia il dato del personale dimesso o licenziato. Per il 2016, nessuna delle imprese intervistate pensa di dover utilizzare la cassa integrazione o altri tipi di ammortizzatori sociali.

Tempi di pagamento: la quasi totalità delle imprese utilizza come modalità di pagamento quella a 60 e 90 giorni che interessa rispettivamente il 35% e il 50% del fatturato. Il 40 % del fatturato delle imprese ha purtroppo modalità di pagamento superiore a 120 giorni. E questo, nonostante tutti gli sforzi, è un dato che registra un peggioramento rispetto lo scorso anno. Infatti il 55% degli intervistati ha registrato nel 2015 un aumento dei ritardi di pagamento che mediamente supera del 20% la tempistica definita contrattualmente.

Sul piano degli investimenti si evidenzia che negli ultimi tre anni il 60% delle imprese ha fatto investimenti utilizzando per il 34% il credito ordinario o le leggi d’incentivo, per il 28% tramite i Consorzi Fidi o Leasing e, nel 20% dei casi, utilizzando congiuntamente più forme di finanziamento.

Dal primo gennaio, nell’Area Artigianale Bassette, viene effettuata la raccolta dei rifiuti con il sistema puntuale. Ogni azienda ha i propri contenitori ed è stata eliminata la raccolta mediante i classici cassonetti lungo le strade.  Per il 35% degli intervistati si tratta di un ‘buon servizio’, il 55% lo ritiene ‘sufficiente’ ed il 10% ‘insufficiente’. Prendendo ad esempio un capannone-tipo di 2.000 metri quadrati, di categoria catastale D7, con rendita catastale di 6.000 euro (l’esempio potrebbe riferirsi a un’officina metalmeccanica): 10.800 euro nel 2015 a fronte dei poco più di 7.000 euro pagati nel 2011 (incremento superiore al 52%)

Per Confartigianato "l’insieme di questi dati dimostra come gli imprenditori ravennati siano convinti che l’apice della crisi sia stato superato. Non abbiamo registrato entusiasmi e, ancora, molti imprenditori sono in attesa che l’economia riprenda a girare davvero.
La loro caparbietà ha garantito – e siamo convinti che garantirà ancora in futuro – benessere per il nostro territorio. In quest’ottica è necessario e non più rimandabile che Enti ed Istituzioni attuino concretamente quelle azioni ‘virtuose’ (riduzione della spesa pubblica e dei tempi burocratici, alleggerimento del carico fiscale e parafiscale) che spesso rimangono solo degli annunci. O, peggio, quando ci troviamo di fronte, anziché a provvedimenti rivolti alla crescita del sistema imprenditoriale, come nel caso del Paer 2020, a normative di freno allo sviluppo dell’economia perché rivolte solo alle utopie ambientalistiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento