rotate-mobile
Economia

Innovazione e semplificazione delle procedure doganali al centro di un convegno

E' in programma giovedì, a partire dalle ore 9, nella sala Cavalcoli della Camera di Commercio di Ravenna, il workshop “Dogana ed Imprese: innovazione ed aspettative nell’ottica della semplificazione delle procedure. Le nuove opportunità”

E' in programma giovedì, a partire dalle ore 9, nella sala Cavalcoli della Camera di Commercio di Ravenna, il workshop “Dogana ed Imprese: innovazione ed aspettative nell’ottica della semplificazione delle procedure. Le nuove opportunità” che ha l'obiettivo di evidenziare il potenziale recupero di efficienza della catena logistica e l'impatto delle innovazioni procedurali sottese al “nuovo modo di fare Dogana. In linea con i contenuti del piano di sviluppo “Destinazione Italia” recentemente approvato dal Governo, il messaggio che l’incontro intende veicolare è il concreto vantaggio sotteso al  corretto utilizzo di tutti gli strumenti che oggi l’Amministrazione doganale è in grado di  mettere a disposizione degli operatori.

Saranno illustrate le procedure di accesso allo “sdoganamento in mare”- atto coerente e conclusivo di un percorso avviato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con lo Sportello unico -, che vuole realizzare un cambiamento culturale nell’approccio ai controlli sulle merci al passaggio alla frontiera da parte delle varie amministrazioni competenti, con una significativa riduzione dei tempi e dei costi a vantaggio delle imprese. L'incontro è promosso dalle Camere di commercio di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini e dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

“E' importante dare il giusto rilievo ai vantaggi che la piena attuazione delle nuove procedure doganali  sarà in grado di portare alle imprese di settore in termini di semplificazione, velocizzazione delle procedure e riduzione dei costi - evidenzia il presidente dell'ente camerale ravennate Natalino Gigante – e questo avrà riflessi positivi sui traffici dell'intero Sistema Paese”. “Un solo giorno risparmiato nella tempistica complessiva di una importazione/esportazione è in grado di determinare una crescita del 10 % in termini di traffici commerciali - evidenzia Giovani Ambrosio direttore dell'Ufficio delle Dogane di Ravenna - il quale sottolinea anche come i tempi e costi del ciclo di import/export siano strettamente connessi ai comportamenti di tutti gli attori della catena logistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione e semplificazione delle procedure doganali al centro di un convegno

RavennaToday è in caricamento