Sabato, 13 Luglio 2024
Economia

Investimenti bancari, un prestito obbligazionario per sostenere la Caritas

Nuova iniziativa della Cassa di Ravenna che destinerà una percentuale degli investimenti alla Caritas dell’Arcidiocesi

In tutte le filiali della Cassa di Ravenna è possibile sottoscrivere un innovativo, nuovo prestito obbligazionario senior con devoluzione a favore di Caritas Ravenna, che consentirà alla clientela di effettuare un investimento a tassi interessanti e contestualmente supportare le iniziative sociali della Caritas dell’Arcidiocesi di Ravenna-Cervia.

La Cassa di Ravenna devolverà a titolo di elargizione liberale una tantum, una percentuale pari allo 0,35% dell’importo nominale collocato dalla banca (valore nominale offerto 20 milioni di euro), in favore della Caritas dell’Arcidiocesi di Ravenna-Cervia per supportare le attività di sostegno alle famiglie indigenti o in situazioni di vulnerabilità a sostegno delle fasce sociali più deboli. Pertanto, in caso di totale sottoscrizione, la Cassa devolverà alla Caritas dell’Arcidiocesi ben 70mila euro.

Le obbligazioni, della durata di 48 mesi, hanno cedola semestrale, un taglio minimo di mille euro e sono sottoscrivibili presso tutte le filiali della banca. La chiusura dell’operazione è fissata al 31 gennaio 2023, salvo chiusura anticipata per esaurimento dell’offerta. Si sottolinea come la percentuale una tantum dello 0,35% sul valore nominale collocato destinato alla Caritas dell’Arcidiocesi sia totalmente a carico della Cassa di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti bancari, un prestito obbligazionario per sostenere la Caritas
RavennaToday è in caricamento