Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

L'azienda del petrolchimico nata da un'idea di Enrico Mattei compie 60 anni

La Orion Engineered Carbons raggiunge i 60 anni di attività e li celebra con la partenza della nuova linea di produzione, dopo aver realizzato un investimento di 40 milioni di euro sul territorio

Un traguardo importante, che festeggia la storia guardando al futuro. Il 2 giugno 2021 l’azienda del polo petrolchimico ravennate Orion Engineered Carbons raggiunge i 60 anni di attività e li celebra con la partenza della nuova linea di produzione, dopo aver realizzato un investimento di 40 milioni di euro sul territorio.

Lo stabilimento ravennate è nato nel 1961 su impulso di Enrico Mattei, per completare la gamma dei prodotti strategici per l’industria della gomma. Inizialmente come joint venture tra la Phillips Petroleum Company e l’Anic, poi, nel corso degli anni e attraverso diversi proprietari, la società si è continuamente sviluppata e infine diventata parte del gruppo internazionale Orion Engineered Carbons, uno dei maggiori produttori di nero di carbonio a livello mondiale, fondato il 1 agosto 2011. L’impianto di Ravenna contribuisce attualmente con una capacità installata di circa 85 mila tonnellate all’anno e conta sul lavoro di 56 dipendenti.

Oltre al nero di carbonio, lo stabilimento di Ravenna produce dal 1998 anche energia elettrica, a beneficio dell’ambiente e della comunità: il recupero energetico permette di diminuire gli acquisti nazionali di olio combustibile per la generazione elettrica. Oltre a soddisfare il proprio fabbisogno interno, la società è anche in grado di alimentare di energia elettrica circa 28mila utenze familiari. Un’attenzione al territorio testimoniata anche da altre iniziative, sempre nell’ottica della sostenibilità: è stato infatti implementato un tratto di pista ciclabile in Via Baiona, in corrispondenza dello stabilimento, oltre ad una nuova fermata per i mezzi pubblici coperta e illuminata, ed è stato realizzato il rimboschimento di sette ettari di terreno.

“Il raggiungimento di 60 anni di attività è una pietra miliare di cui andiamo orgogliosi - spiega il presidente e amministratore delegato, Luis Fernando Molinari - Dopo un anno ricco di sfide per la nostra area e per l’economia globale, è importante per noi oggi celebrare questo traguardo significativo con tutto il territorio che ci ospita dal 1961. Già nel 2019 la nostra società, con il supporto di Confindustria Romagna e la disponibilità del Comune di Ravenna, ha voluto condividere con la cittadinanza il proprio piano aziendale di investimenti, che ha portato alla nostra nuova linea di produzione e ai posti di lavoro che abbiamo creato di conseguenza”.

La società ha anche dato il proprio supporto alla comunità locale durante la pandemia Covid-19 nel 2020, donando all’ospedale Santa Maria delle Croci 2000 mascherine N95 e tramite la raccolta su base volontaria, fatta su proposta del Consiglio di Fabbrica a tutti i dipendenti dello stabilimento, di una somma per la Pubblica Assistenza Città di Ravenna. L'azienda ha poi deciso di raddoppiare la cifra raccolta tra i suoi dipendenti.

“La nostra società è fiera del progresso fatto in questi 60 anni di storia, non solo all’interno della nostra organizzazione, ma anche nell’ambito di tutta l’industria del nero di carbonio - aggiunge Molinari - Il nostro desiderio è quello di sviluppare ulteriormente il nostro impianto: ciò è già cominciato con l’aumento della forza lavoro di circa il 10% nel pieno della pandemia e con l’imminente avvio della nostra nuova unità di produzione – progettata allo stato dell’arte – che aumenterà significativamente l’offerta di nuove tipologie di neri di carbonio, a beneficio dei clienti in tutto il mondo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda del petrolchimico nata da un'idea di Enrico Mattei compie 60 anni

RavennaToday è in caricamento