menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'azienda festeggia i 70 anni di attività ampliando lo stabilimento storico

L’azienda ha deciso di investire su Bagnacavallo e, in particolare, sullo stabilimento storico che da oltre 70 anni è in via Boncellino

E’ stato ufficialmente inaugurato nel pomeriggio di venerdì il nuovo stabilimento produttivo della Melandri Gaudenzio, accanto alla sede storica di via Boncellino a Bagnacavallo: un ampliamento produttivo che ha richiesto un investimento di 5 milioni di euro. La Melandri Gaudenzio, nata nel 1947 nel cuore della Romagna, ha come attività principale l’importazione, la selezione, il confezionamento e la commercializzazione di legumi, cereali, zuppe e semi oleosi ottenuti da agricoltura convenzionale e biologica.

All’evento inaugurale hanno preso parte il sindaco di Bagnacavallo, Eleonora Proni; il vicesindaco, Matteo Giacomoni; e il sindaco di Lugo, Davide Ranalli. Sono inoltre intervenuti lo chef Pietro Leemann del ristorante Joia di Milano, che ha presentato al pubblico, durante un cooking show, i piatti Anima mundi e La sorgente della vita, e la nutrizionista Annamaria Acquaviva: moderati dalla foodblogger Paola Sucato, i due hanno partecipato ad una tavola rotonda sul tema “Il bello e il buono del benessere”. Ne è emerso un quadro analizzato sia da un punto di vista emozionale che razionale: i piatti devono risultare gradevoli sia esteticamente che al palato.

L’azienda, per rispondere in modo sempre più puntuale alle richieste del mercato e per garantire un ulteriore step di crescita, ha appunto deciso di investire su Bagnacavallo e, in particolare, sullo stabilimento storico che da oltre 70 anni è in via Boncellino. La nuova realtà produttiva consente a Melandri di dotarsi di una struttura innovativa ad alta efficienza energetica dal minimo impatto ambientale, che racchiude al suo interno tutte le componenti operative: dagli uffici al punto vendita, da un’avanzata area dedicata alla Ricerca e Sviluppo, alla produzione caratterizzata da impianti e tecnologie innovative, robotizzate, digitalizzate e interconnesse, in linea con le logiche e gli standard dell’Industria 4.0.

“Esprimo grande soddisfazione e orgoglio per questo nuovo stabilimento – ha aggiunto il sindaco di Bagnacavallo, Eleonora Proni -. Di fronte all’apertura o all’ampliamento di una  realtà economica, va reso merito all’intraprendenza degli imprenditori, in questo caso della famiglia Melandri: ma a beneficiarne è sempre l’intera comunità. In questa specifica occasione, poi, l’innovazione si sposa con la tradizione e con la scelta di mantenere la base produttiva nel territorio di nascita, il che non può che farci ulteriore piacere. E se posso permettermelo, come nota conclusiva, vorrei sottolineare che questo importante investimento – così come l’evento inaugurale – è figlio di un entusiasmo tutto al femminile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento