rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Economia Conselice

L'azienda ravennate di prodotti surgelati cresce ancora: ricavi in aumento del 36%

Nel 2021 il fatturato del gruppo passa i 78 milioni e per il 2023 si punta a superare i 100 milioni

Era già stata annunciata a fine dicembre la crescita a doppia cifra di Surgital, azienda italiana con sede a Lavezzola che produce pasta fresca surgelata, piatti pronti surgelati e sughi in pepite surgelati per la ristorazione, catering e canale bar. Mercoledì, a chiusura di bilancio, arrivano le cifre ufficiali, che rivelano una performance più che positiva, con dati molto vicini ai valori assoluti ed eccezionali realizzati nel 2019. Il 2021 infatti si è chiuso con un incremento dei ricavi del 36% rispetto all’esercizio precedente. Il fatturato di Gruppo è di 78 milioni e 700mila euro (58% Italia e 42% estero); margine operativo lordo (EBIDTA) 13.9 milioni utile netto di esercizio 5.6 milioni.

“Vista la situazione nazionale, europea e mondiale, riteniamo di essere pienamente soddisfatti dell’andamento dell’anno 2021 – dichiara Massimiliano Bacchini, membro del CDA e Direttore Commerciale - Parlando del 2021, dopo un prevedibile inizio incerto, da aprile la ripartenza dei consumi in generale e soprattutto la ripresa del fuori casa, hanno inciso in modo importante sul bilancio di chiusura".

"Oggi guardiamo oltre - continua Bacchini - puntiamo a superare i 100 milioni di fatturato entro il 2023, un obiettivo già previsto per il 2021, ma che è stato rimandato a causa della pandemia. Per realizzare la previsione, stiamo proseguendo nell’attuazione del piano di investimenti già stanziato nel 2020, che proseguirà fino a fine 2023. Un piano dove collochiamo diverse operazioni per il miglioramento strutturale e gestionale, includendo naturalmente digitalizzazione e sostenibilità”.

A livello industriale è in fase finale il nuovo ampliamento dello stabilimento di 4.000 mq, che porterà la superficie produttiva a 35.000 mq, su un’area totale di 200.000 mq; qui sono state installate 5 nuove linee produttive - in aggiunta alle 28 già presenti in azienda - che porranno le basi per lo sviluppo futuro su tutte le categorie merceologiche trattate, ovvero pasta ripiena fresca surgelata, pasta lunga e corta fresca surgelata e piatti pronti surgelati.  Nel progetto non mancano iniziative di riorganizzazione interna, di trasformazione digitale e automazione sempre più evoluta, per garantire l’alta qualità dei prodotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda ravennate di prodotti surgelati cresce ancora: ricavi in aumento del 36%

RavennaToday è in caricamento