Economia

La Cassa di Ravenna aderisce ai principi dell'Onu per ambiente e finanza

L'iniziativa è stata presentata ufficialmente nella versione definitiva il 23 settembre a New York nell’ambito dell’Assemblea Generale dell’Onu

La Cassa di Ravenna Spa e la Banca di Imola, facendo seguito a quanto deliberato dall’Abi, Associazione Bancaria Italiana, hanno aderito ai “Principi per un’attività bancaria responsabile”, adottati dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente e la finanza (United Nations Environment Programme Finance Initiative - UNEP FI), iniziativa di collaborazione fra Nazioni Unite e settore privato nel campo finanziario, presentata ufficialmente nella versione definitiva il 23 settembre a New York nell’ambito dell’Assemblea Generale dell’Onu.

I richiamati “Principi” condivisi dalla Cassa Spa e dalla Banca di Imola si sostanziano nelle seguenti regole di comportamento: orientare le strategie aziendali al rispetto dell’Accordo sul Clima di Parigi; perseguire concretamente l’obiettivo di ridurre le azioni che hanno impatto negativo sull’ambiente e diffondere i risultati ottenuti in tal senso; impegnarsi a sostenere attività finalizzate al benessere e alla prosperità delle generazioni future; sensibilizzare tutti i detentori di interessi, a vario titolo coinvolti nell’attività bancaria, nei confronti degli obiettivi di sostenibilità; operare affinché gli obiettivi di sostenibilità divengano elementi di riferimento, a pieno titolo, dei sistemi di governo interno; rendere pubblici e verificabili i progressi verso un sempre più compiuto rispetto dei principi di sviluppo sostenibile, da perseguire attraverso un approccio responsabile e orientato al minor impatto ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cassa di Ravenna aderisce ai principi dell'Onu per ambiente e finanza

RavennaToday è in caricamento